Pubblicati per errore i dati dei possessori di telecamere di sicurezza

Coinvolti oltre 2 milioni di utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-12-2019]

wyze dati pubblici telecamere

Wyze è un produttore di videocamere di sicurezza (e di altre apparecchiature) abbastanza popolare, soprattutto tra quanti vogliono sorvegliare la propria casa e allo stesso tempo contenere le spese.

Ora tutti costoro hanno un motivo per preoccuparsi, poiché i dati di oltre 2,4 milioni di clienti di Wyze sono stati resi pubblici per sbaglio.

Song Dongsheng, CEO dell'azienda, ha ammesso l'accaduto sul blog ufficiale: un database è rimasto accessibile senza protezione a causa di un errore commesso nel passaggio dei dati da un server a un altro.

Ciò ha fatto sì che chiunque potesse accedere a una buona quantità di dati personali: indirizzi email, elenco delle telecamere installate in casa, SSID delle reti Wi-Fi e persino informazioni legate alla salute degli utenti.

Queste ultime informazioni riguardano quelle persone che stanno facendo i beta tester per una serie di bilance smart che Wyze si prepara a immettere sul mercato, e contengono dati quali altezza, peso, sesso, densità delle ossa e altro.

Va detto che, sebbene l'azienda che ha scoperto il problema - Twelve Security - abbia confermato la presenza di informazioni sanitarie tra i dati presenti nel database, Song Dongsheng smentisce che il sistema di Wyze abbia mai raccolto quelle stesse informazioni.

In queste ore l'azienda sta raggiungendo tutti gli utenti coinvolti, invitando allo stesso tempo tutti gli utenti ad attivare l'autenticazione a due fattori.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Ma le informazioni per i ladri ci sono tutte? -c' l'indirizzo a cui i ladri possono recarsi? -quanto hannp pagato i proprietari per le telecamere? -qualche screenshot per vedere se ci sono quadri di valore e/o cani da guardia? Altrimenti non mica un servizio con la S maiuscola! :-) Quando chiedono i dati personali per migliorare il... Leggi tutto
2-1-2020 01:05

{Retro}
Scusate ma mi sfugge la motivazione per la quale un possessore di telecamera dovrebbe fornire i propri dati personali al produttore...
31-12-2019 12:42

Ci sono due vie alla sicurezza: una di rendere chiaro a tutti che la mia abitazione pi sorvegliata di Fort Knox. L'altro quello che nessuno sappia che esiste la sorveglianza. Nel primo caso si attirano folle di curiosi, e facilmente qualcuno trova una falla. Nel secondo caso ovvio che nemmeno chi vende le attrezzature deve... Leggi tutto
30-12-2019 23:54

{umby}
Mi vien tanto da pensare che queste "fughe" siano volute per inpossessarsi di informazioni aggiuntive...
30-12-2019 20:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi pi vicina al tuo pensiero?
Non giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al pi presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa pu rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libert la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi pi che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3671 voti)
Febbraio 2020
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Tutti gli Arretrati


web metrics