Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve

Doveva correggere un bug in Explorer, invece causa un blue screen of death.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-02-2020]

windows 10 patch bsod

L'inizio del 2020 avrebbe dovuto segnare la fine dei problemi introdotti in Explorer (ossia l'ultima incarnazione di Esplora Risorse) con il November 2019 Update per Windows 10, in particolare in relazione alla ricerca.

Sfortunatamente, le cose non stanno così. Stando a quanto segnalano parecchi utenti di Windows 10 sui forum di Microsoft, la patch che avrebbe dovuto porre fine ai problemi in realtà non fa altro che causare nuovi guai.

Nel mirino delle lamentele c'è l'aggiornamento opzionale KB4532695, il cui scopo era per l'appunto sistemare una volta per tutte la ricerca di Explorer, oltre a fornire ulteriori fix.

Invece, dopo la sua installazione sono iniziate le segnalazioni di malfunzionamenti che vanno da un rallentamento sensibile in fase di boot alla sparizione del suono, dal Bluetooth che improvvisamente cessa di funzionare all'apparizione di famigerate schermate blu della morte.

A complicare ulteriormente la questione c'è poi il fatto che i problemi, oltre a essere tanto diversi, non si presentano sempre: alcuni utenti segnalano che, sui loro PC, l'aggiornamento in questione s'è installato senza che si verificassero conseguenze negative.

Al momento la situazione è piuttosto confusa. A renderla un po' meno grave c'è il fatto che l'aggiornamento è opzionale, e pertanto non si installa automaticamente.

Gli utenti faranno quindi bene, per il momento, a evitarlo, anche se ciò comporta che la ricerca in Explorer continui a non funzionare correttamente.

D'altra parte, ci sono utenti che segnano che essa non funziona nemmeno dopo l'installazione di KB4532695, e pertanto l'unica conclusione che si può trarre è che installare la patch a questo punto significa andare in cerca di guai.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, l'aggiornamento di febbraio fa sparire i profili degli utenti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Dovrebbe. Ma questo non vale per il classico utente Windows, che ultimamente fa acquisti on-line e home bancking anche dallo smartphone, dove installa app di ogni genere, piene di banner o peggio.
12-2-2020 15:43

IMHO il concetto di "home banking" e quello di "M$" dovrebbero rimanere separati a prescindere. Una bella distro live su chiavetta, quella volta che serve, e si risolve il problema alla radice. Leggi tutto
11-2-2020 20:54

Si, per quel poco che dura, combattendo poi, con instabilitÓ e con un sistema compromesso a monte. Fatti pure tu l' home banking e acquisti on-line con un sistema del genere. Leggi tutto
10-2-2020 15:43

Quando queste cose succedono sarebbe utile spegnere il pc, non c'Ŕ altro da fare. Con un po' di fortuna al riavvio annullerÓ quello che stava facendo. Il comportamento Ŕ anormale, anche se si tratta di aggiornamento di versione. Di solito il problema di W10 Ŕ l'utente, W10 non tollera (o tollera poco) software terzi come antivirus e... Leggi tutto
10-2-2020 15:38

{franco}
utilizzare un w7 qualsiasi con licenza originale, installato e funzionante e aggiornato fino all 'ultimo upgrade disponibile,crakkarlo con 7 loader , disabilitare gli aggiornamenti , usare un buon antivirus e amen questo funzionera all'infinito
10-2-2020 11:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se Internet potesse migliorare la tua vita, che cosa vorresti?
Conoscere amici e comunicare
Risparmiare sugli acquisti
Innamorarti
Guadagnare tanti soldi
Imparare (lingue, culture, cucinare, suonare, ecc.)
Lavorare di meno
Altro

Mostra i risultati (3289 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics