Sfogati ma non chiamare gli 899

Un esempio di pessimo spot televisivo per reclamizzare gli 899



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-01-2004]

Non so se è capitato già a molti lettori di vedere uno spot televisivo trasmesso dalla tv privata Rete7, i cui programmi sono molto seguiti in Piemonte e Lombardia, lo stesso spot che ho visto in questi giorni. Lo spot è quello che in cui si vedono uomini e donne alle prese con lo stress di tutti i giorni e una voce fuori campo grida: "Vuoi sfogarti? Chiama l'899... Potrai parlare con una voce amica e anche partecipare a trasmissioni televisive che parlano di questi problemi".

Non si capisce perché lo slogan non lo dice quali siano queste trasmissioni televisive, né su quali emittenti vengano trasmesse, né quale può essere la reale probabilità per chi chiama di partecipare a queste trasmissioni, se si viene estratti a sorte o invitati da chi realizza il programma in modo assolutamente discrezionale. Devo dedurne, come penso che faccia la maggior parte dei telespettatori, che si tratti di trasmissionitelevisive della stessa Rete7 oppure di altre Tv private di cui Rete7 non senta la minaccia ma di cui ospiti la pubblicità.

Questa mia eventuale curiosità non può essere soddisfatta nemmeno dai titoli in sovrimpressione che accompagnano le immagini e l'audio dello spot in questione: il minuscolo carattere con cui sono scritti e il loro colore che non spicca sullo sfondo, anzi, impediscono di leggere quello che, probabilmente, è il nome del gestore dell'899 e soprattutto la tariffa al minuto, cioè, il costo della chiamata che serve a sfogarsi.

Oltretutto, non si capisce se dall'altra parte del telefono ci siano psicologi o assistenti sociali visto che in questo caso non si tratta di astrologi o cartomanti e, nemmeno, il tipo di consigli che possono dare. A questo punto è certamente criticabile il fatto che la voce fuori campo non comunichi la tariffa al minuto di questo 899 come sarebbe molto comodo per tutti i telespettatori e più trasparente.

Questo è un esempio di come non va fatta la promozione degli 899 cioè mancanza di chiarezza sulla natura del servizio e sul suo costo, e di come una emittente anche qualificata e seguita non dovrebbe prestarsi (e nemmeno la sua concessionaria di pubblicità) a una confusione di questo tipo tra programmazione televisiva ed attività promozionale di un servizio a pagamento, e anche l'Authority e il Corecom Lombardia non dovrebbero essere indifferenti a casi del genere.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

Vanni
Una battuta... Leggi tutto
29-1-2004 13:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale tra queste donne andrebbe ricordata maggiormente per le sue scoperte?
Elizabeth Blackwell (fu pioniera nella medicina)
Rachel Carson (lanciò il movimento ambientalista contro i fitofarmaci)
Marie Curie (studiò le radiazioni)
Rosalind Franklin (contribuì alla scoperta del DNA)
Jane Goodall (studiò la vita sociale degli scimpanzé)
Ipazia (astronoma e matematica della Grecia antica)
Ada Lovelace (fu la prima programmatrice di computer)
Barbara McClintock (scoprì l'esistenza dei trasposoni)
Maria Mitchell (scoprì la cometa di Mitchell)
Lise Meitner (elaborò la teoria della fissione nucleare)

Mostra i risultati (1663 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics