Windows 10, aggiornamenti delle funzionalità più piccoli ma più frequenti

Inizia la trasformazione in un sistema operativo davvero modulare.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-12-2020]

windows 10 modulare

Chiunque usi Windows 10 dovrebbe avere familiarità con la politica degli aggiornamenti seguita da Microsoft: ogni mese arrivano le patch di sicurezza, e ogni sei mesi gli aggiornamenti che introducono nuove funzionalità.

Nei cinque anni trascorsi dal lancio del sistema operativo, questi update semestrali sono riusciti a terrorizzare un buon numero di utenti, che li aspettano con lo stesso entusiasmo con cui si attende l'arrivo della cartella delle tasse: a volte, infatti, l'installazione fila via lascia; altre volte, lascia il sistema in uno stato inutilizzabile.

Qualche tempo fa Microsoft ha deciso di prendere di petto questa situazione rendendo Windows 10 più modulare: in altre parole, anziché affidarsi a due grandi update annuali delle funzionalità vorrebbe distribuire questi ultimi sotto forma di pacchetti più piccoli disponibile più di frequente.

Il primo elemento di questa strategia è apparso alla fine della scorsa primavera, quando chi installava l'aggiornamento di maggio (Windows 10 2004) vedeva apparire, nella schermata delle Informazioni sul sistema, la voce Esperienza seguita dall'indicazione Windows Feature Experience Pack e da un numero di versione.

Allora il suo scopo non era chiarissimo. Microsoft spiegava che si trattava di un elemento che includeva «caratteristiche critiche per le funzionalità di Windows».

Ora il suo ruolo inizia a diventare più esplicito. Il Windows Feature Experience Pack degli iscritti al programma Windows Insider ha subito un primo aggiornamento, che ha portato con sé due novità per il sistema operativo.

La prima consiste in un miglioramento dello strumento per la cattura degli screenshot: è stata introdotta una funzione che consente di salvarli direttamente all'interno di una cartella predefinita di Esplora File premendo la combinazione di tasti Win + Shift + S.

La seconda riguarda la tastiera a schermo: ora supporta la modalità split sui dispositivi 2-in-1.

windows experience pack

Si tratta di due miglioramenti tutto sommato piccoli, che però sono indicativi circa la direzione che lo sviluppo di Windows sta prendendo.

Come già ipotizzava Mary Jo Foley di ZDNet prima dell'estate, il Windows Feature Experience Pack serve per introdurre nel sistema operativo caratteristiche e funzionalità che vengono aggiornate più rapidamente rispetto al resto di Windows, apportando cambiamenti nell'interfaccia o nell'esperienza utente.

Sul lungo periodo, poi, questo potrebbe essere il primo passo della separazione completa dell'interfaccia di Windows 10 dal core del sistema: il risultato sarebbe un OS più leggero che potrebbe di volta in volta "indossare" la shell più adatta al dispositivo su cui è installato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10, app in crash per colpa dell'ennesimo aggiornamento
Microsoft caccia da Windows Insider gli utenti con hardware obsoleto

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Però non sarebbe male se un aggiornamento di Windows cancellasse la "cartella" delle tasse :D Leggi tutto
27-12-2020 15:12

Per la cartella delle tasse il ragionamento è corretto - alla fine quello che conta è il totale - solo che se te le spalmano il 12 rate annuali anziché due semestrali, forse è anche meglio. Mentre, se invece di darti un aggiornamento ogni 6 mesi che ti inchioda il PC, te ne danno uno ogni mese che te lo inchioda uguale, mi sa che è... Leggi tutto
27-12-2020 14:53

Ma qualche mese-settimana fa non s'era deciso che gli aggiornamenti di funzionalità sarebbero stati uno solo all'anno?
3-12-2020 22:38

Ben venga. Se poi la smettessero di installare software NON richiesto (mail, mappe, giochini, cortana e mille altri), sarebbe ancora meglio. . Leggi tutto
2-12-2020 15:39

Il problema degli aggiornamenti che bloccano il PC, cancellano file, o altre simili delizie, non si risolve cambiando la frequenza degli aggiornamenti. Se la cartella delle tasse mi arriva ogni settimana, invece che ogni sei mesi, non mi cambia niente. Quello che conta e' il totale delle tasse che devo pagare. .
2-12-2020 15:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando guidi in città, chi non vorresti incontrare nel traffico?
La Scuola Guida
Il neopatentato
La donna che si trucca in coda
Il manager che legge un quotidiano in coda
L'imbranata: parte in terza e si spegne il motore
L'avvoltoio dei parcheggi: continua a girare fino trovarne uno
La mamma con il SUV davanti alla scuola
L'indeciso sulla strada da prendere
Il vecchio col cappello
Il camion della nettezza urbana

Mostra i risultati (2373 voti)
Dicembre 2021
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 dicembre


web metrics