Aggiornamento urgente per iPhone e iPad

Grosso guaio di cross-site scripting, ma c'è un trucchetto che riduce il problema.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-04-2021]

ipados

Apple ha rilasciato la versione 14.4.2 di iOS e iPadOS per correggere una falla che viene già sfruttata concretamente dai criminali informatici: un problema di universal cross-site scripting. In altre parole, un guaio grosso.

L'azienda ha rilasciato un aggiornamento correttivo per la stessa falla anche per iOS 12.5.2, ossia per i vecchi iPhone 5s, 6 e 6 Plus e sui vecchi iPad. Il problema tocca anche gli Apple Watch, che vanno portati alla versione 7.3.3 di watchOS.

La falla è stata classificata con il riferimento CVE-2021-1879.

Il cross-site scripting (XSS) è un tipo di vulnerabilità nel quale un sito può intercettare e manipolare il contenuto di un altro sito se entrambi sono aperti contemporaneamente sul dispositivo della vittima. Per esempio, se state visitando un negozio online, avete trovato un prodotto che vi interessa e nel frattempo state cercando in Google lo stesso prodotto a un prezzo migliore, può capitare di finire in un sito di truffatori che usa il cross-site scripting per leggere o prendere il controllo della vostra attività nel negozio legittimo.

Normalmente un XSS richiede che la pagina legittima abbia dei difetti tecnici; lo universal XSS, invece, agisce anche senza difetti nella pagina legittima, per cui può colpire anche siti bancari e altri siti ad elevata sicurezza. Il difetto, infatti, non sta nei siti, ma nel software del dispositivo usato. Per questo viene considerato un guaio grosso e viene corretto in fretta.

Fate quindi gli aggiornamenti appena possibile: Impostazioni - Generali - Aggiornamento software.

Nel frattempo, tenete presente un trucchetto che riduce il problema: visitate un solo sito per volta e riavviate periodicamente il vostro dispositivo. La persistenza degli attacchi informatici è infatti molto difficile da ottenere, per cui questo comportamento è consigliabile sempre e dovrebbe far parte delle buone abitudini di igiene informatica.

Fonte aggiuntiva: Ars Technica, Acunetix.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (3)

@Cesco67 Sì, direi che hai ragione. Considerati i prezzi dei dispositivi Apple, se uno si accontenta di un modello di fascia media Android, la strategia che suggerisci è adeguata per avere un dispositivo con SO sempre aggiornato.
5-4-2021 10:59

@Gladiator Vero, ed è l'unica cosa che mi piace di Apple. C'è da dire, però, che con quello che costa un iPhone conviene acquistare un nuovo smartphone Android da 200 euro quando finisce il supporto, tipicamente ogni 2-3 anni (se la priorità è quella di avere il device sempre aggiornato), e si ha comunque risparmiato
5-4-2021 10:05

Almeno Apple rilascia le patch anche per dispositivi che datano 8 anni fa...
4-4-2021 15:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai ricevuto un messaggio da un amico su un social network. Il tuo amico ti invita a fare click su un link e a mettere ''mi piace'' ad alcune foto. Cosa fai?
Certo! Me lo chiede un amico
Gli chiedo di darmi qualche informazione in più sulle foto. Se mi risponde, faccio click sul link
Sposto il messaggio nella cartella spam e blocco il mio amico

Mostra i risultati (1231 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 giugno


web metrics