Asus, un aggiornamento del Bios per poter installare Windows 11

L'update consente di attivare il supporto a TPM 2.0 senza destreggiarsi tra i menu.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-08-2021]

asus bios windows 11 tpm

L'annuncio di Windows 11 ha sorpreso molti non soltanto perché, nelle parole di Microsoft, Windows 10 sarebbe dovuta essere l'ultima versione di Windows, ma anche per via dei requisiti necessari a installare il nuovo sistema operativo.

Windows 11 richiede infatti, tra le altre cose, il supporto a TPM 2.0 (Trusted Platform Module): ciò ha colto alla sprovvista diversi utenti i quali o non sanno se il modulo sia presente nel proprio PC (alle volte è presente non come componente a sé ma nel firmware della scheda madre) o non hanno idea di come attivarlo.

Per cercare di facilitare la vita agli utenti (e magari evitare future accuse da parte di quanti non riescono ad abilitare il TPM) Asus ha deciso di rilasciare un aggiornamento del Bios per tutta una serie di schede madri da lei prodotte, tramite il quale il TPM presente nel firmware viene attivato.

La pagina dedicata del sito di Asus spiega come lo stesso effetto si possa ottenere "manualmente" aprendo l'utilità di configurazione UEFI BIOS e seguendo alcune semplici istruzioni, ma l'aggiornamento è pensato per quanti non se la sentono di aggirarsi tra le schermate di una parte del PC generalmente così poco considerata dall'utente comune.

Se quindi il vostro PC è dotato di una scheda madre Asus tra quelle indicata nella pagina citata e volete attivare il TPM senza troppa fatica in vista di Windows 11 potete semplicemente scaricare la versione del Bios corrispondente al vostro modello e avviare l'installazione.

Come per ogni aggiornamento del Bios, naturalmente, l'operazione deve essere completata senza errori e interruzioni: se l'installazione del nuovo Bios viene bloccata - di proposito o magari perché viene a mancare la corrente - il rischio molto concreto è di trasformare il PC fino a un attimo prima perfettamente funzionante in un costoso fermaporte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Windows 11 introduce tre nuove scorciatoie da tastiera
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Windows 11 senza TPM? Basta una modifica al registro
Windows 11 non avrà più le Schermate Blu della Morte
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Windows 11, la prima Preview si può già installare
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)

@Maary79 Pare che sia in effetti disabilitabile ma non avendo un BIOS UEFI nel mio PC non sono in grado di confermarlo, poi chissÓ se Ŕ disbilitabile in tutti i BIOS...
21-8-2021 16:35

@gladiator Sarebbe giÓ buono che questa opzione fosse disabilitabile dal bios stesso. Salvo che per avere questa opzione sia necessario un aggiornamento... :roll:
17-8-2021 23:47

@Maary79 Ho letto il link che hai postato e sembra proprio che vi sia una richiesta specifica di M$ di abilitare l'update automatico del BIOS tramite Windows Update. Questa, secondo quanto scrive Lenovo, sembra essere una scelta imposta mentre, cercando altre informazioni sull'argomento, mi sono imbattuto in questo post sul sito Intel... Leggi tutto
16-8-2021 11:00

Lo segnalava un utente, con tanto di screenshot di Windows Update, non era un pc MS, Ŕ stata la prima cosa che gli si Ŕ stata chiesta. Segnalava un aggiornamento facoltativo, non automatico, almeno nel suo sistema. Qualcosa si legge qui, su Lenovo. link Leggi tutto
15-8-2021 08:57

Questa mi mancava, ne sei sicura? In quali casi? Leggi tutto
14-8-2021 18:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi di questi 10 non ha meritato il premio Nobel per la Pace?
Elihu Root, segretario di Stato USA, vincitore nel 1912, indagato per la repressione degli indipendentisti filippini.
Aristide Briand, politico francese, vincitore nel 1926, nonostante molti sostengano che gli accordi da lui voluti abbiano portato la Germania a tentare la successiva espansione verso est.
Frank Kellogg, vincitore nel 1929: la sua idea per evitare le guerre fu sconfessata di lý a breve dalla politica tedesca.
Carl von Ossietzky, giornalista tedesco, vincitore nel 1935 per aver rivelato la politica tedesca di riarmo in violazione dei trattati. Meritava il premio, ma la tempistica fu pessima: venne deportato in un campo di concentramento.
Nessuno: nel 1948 il premio non venne assegnato. Sarebbe potuto andare a Mohandas Ghandi, ma era stato assassinato e il Comitato non permise che il premio fosse assegnato alla memoria.
Henry Kissinger e Le Duc Tho, vincitori nel 1973 per aver negoziato il ritiro delle truppe USA dal Vietnam. Il primo per˛ approv˛ il bombardamento contro la Cambogia; il secondo rifiut˛ il premio.
Yasser Arafat, Shimon Peres e Yitzakh Rabin, vincitori nel 1994, sebbene gli accordi di Oslo abbiano avuto effetti molto brevi.
Kofi Annan e le Nazioni Unite, vincitori nel 2001, investigato nel 2004 per il coinvolgimento del figlio in un caso di pagamenti illegali nel programma Oil for Food.
Wangari Muta Maathai, vincitrice nel 2004, convinta che il virus HIV sia stato creato in laboratorio e sfuggito per errore.
Barack Obama, vincitore nel 2009, appena eletto presidente degli USA.

Mostra i risultati (1916 voti)
Ottobre 2021
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
I disservizi di Facebook costano a Mark Zuckerberg 6 miliardi
Pesa di più una chiavetta USB piena di dati o una vuota?
Settembre 2021
iPhone 14: un progetto completamente nuovo
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 ottobre


web metrics