Umts, gara irregolare?

L'Antitrust apre un inchiesta sulla gara; intanto Blu presenta ricorso al Tar.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-10-2000]

A cinque giorni dalla conclusione, è stato ufficializzato venerdì il risultato della gara per l'asegnazione delle licenze UMTS: Blu esclusa, mentre Omnitel, Ipse, Wind, Andala e Tim, vincitori di una licenza.

La bufera politica e giudiziaria non accenna a diminuire : dopo la Procura di Roma e la Corte dei Conti, anche l'Antitrust ha deciso di indagare, aprendo un'istruttoria nei confronti di tutte le società concorrenti, per verificare l'ipotesi di accordi di cartello prima della gara.

In caso di cartello ci sarebbe stata una violazione delle norme sulla concorrenza che potrebbe portare addirittura all'annullamento della gara. L'Antitrust interviene per "verificare se il peculiare andamento - si legge in una nota del garante stesso - e l'esito della gara per il rilascio delle licenze UMTS siano il frutto di intese fra imprese partecipanti, nella forma di accordi o pratiche concordate, aventi per oggetto o per effetto di limitare la concorrenza sul mercato dell'acquisizione delle licenze per i servizi mobili di terza generazione".

Tim, attraverso il suio amministratore delegato Colaninno, fa sapere che ritiene giusta l'iniziativa: "In questo momento è nato un polverone biblico tale che c'è bisogno che l'Antitrust chiarisca in maniera inequivocabile che questa gara, al di là di quello che è successo, è stata corretta, si è svolta secondo le regole e secondo il bando di gara".

In questi giorni la Guardia di Finanza è al lavoro nelle sedi dei concorrenti per completare la raccolta di documenti utili ad ccertare se dietro il discusso ritiro di Blu si siano celati accordi per favorire gli altri concorrenti.

Nella giornata di sabato i vincitori dell'asta sono stati convocati al ministero per la "consegna" ufficiale delle licenze. Blu non è stata invitata alla cerimonia, ma ha ricevuto copia del verbale che ratifica la decisione del comitato dei ministri di considerare valida l'asta e chiedente l'escussione della fideiussione.

Blu ha presentato ricorso al Tar per sospendere l'escussione. La decisione del Tar del Lazio è stata fissata per l'8 novembre, lo stesso giorno in cui verranno esaminati i ricorsi del Codacons e dell'Adusbef, in sede di sospensiva, sul ricorso di Blu contro il bando e il disciplinare della gara per l'assegnazione delle licenze Umts. Si apre dunque un'altra settimana all'insegna delle polemiche e dele battaglie legali...

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (2192 voti)
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 agosto


web metrics