Odio e aggressitivà nei siti web

Una rilevazione inglese mostra che il numero di siti "violenti" è cresciuto del 300% dal 2000 a oggi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-05-2004]

La società SurfControl (società di monitoraggio del Web) che ha compiuto l'indagine, afferma di aver registrato nel 2000 circa 2.756 siti categorizzandoli come violenti, e che ad aprile 2004 il dato è salito a 10.926 unità.

Si tratta di un numero sconcertante che preoccupa, ancora di più, nella misura in cui è da gennaio 2004 che la percentuale di siti violenti è salita del 25%. Ad aver registrato la maggiore impennata di crescita sono i siti anti-semiti, anti-islamici e anti-americani.

Per siti violenti la società SurfControl intende sia quelli che promuovono violenza, sia quelli che richiamano odio, in diversi gradi di espressione di aggressività/brutalità.

I siti hanno evoluzioni scioccanti e curiose, sostiene la società di monitoraggio, poiché includono spesso immagini di uomini morti e crudelmente mutilati, che descrivono violenza in modo particolareggiato e potremmo dire che sfiorano la perversione.

Un esempio è il sito di "supremazia bianca" che assegnava ai ragazzi una "competizione" (con in palio un premio in denaro) per gli studenti che esprimessero, tramite una sorta di saggio, una descrizione del comportamento da tenersi nei confronti di chi è "non bianco".

Secondo Susan Larson, vice-presidente della società, gli esiti della rilevazione mostrerebbero che i siti con contenuti violenti riguardano principalmente argomenti politici e religiosi; e porta come esempio la nuova proposta di legge per i matrimoni tra omosessuali.

Anche il film di Mel Gibson "La passione di Cristo" ha generato una sequela di siti costruiti da gruppi che esprimono odio nei confronti di entità religiose non cristiane.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Fabrizio
Non c'è da meravigliarsi... Leggi tutto
14-5-2004 13:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Completa la frase con quella che ritieni più opportuna, oppure aggiungi una risposta nei commenti. Secondo te, il networking online attraverso i siti social...
Serve a costruirsi un'efficiente rete professionale.
E' particolarmente utile per cercare opportunità di lavoro.
Serve a comunicare la qualità di saper lavorare in team.
E' un'opportunità che sfruttano soprattutto i più giovani.
Elimina le barriere geografiche.
Accorcia le distanze tra amici e famigliari.
Serve a tenersi sempre aggiornati.
Permette di stabilire relazioni rilevanti.
E' lo strumento per eccellenza per creare solide relazioni professionali.
Consente di comunicare i propri successi lavorativi.
E' utile per chiedere una raccomandazione.

Mostra i risultati (861 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics