Renato Soru ce la farà, ma Tiscali?

Il fondatore di Tiscali sarà probabilmente eletto Governatore della Sardegna; ma Tiscali sopravviverà alla sua uscita?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-05-2004]

Renato Soru, il fondatore di Tiscali, è ormai lanciatissimo nella corsa verso la carica di Presidente della Regione Sardegna.

Si è imposto con piglio leaderistico ai riottosi partiti del CentroSinistra sardo, primo fra tutti l'antico Partito Sardo d'Azione, che non volevano saperne di delegare la leadership semi-assoluta della coalizione a un esterno, non solo ai partiti, ma anche alla politica tout-court.

Un altro grande imprenditore italiano ed europeo come Riccardo Illy, attuale Presidente del Friuli-Venezia Giulia, prima di essere eletto governatore è stato per 8 anni sindaco di Trieste e per 2 deputato a Roma; Soru invece si è voluto subito candidare a un posto di grande prestigio ma anche di potere, poiché la Sardegna è una regione a statuto autonomo da sempre.

Soru sembra destinato, salvo colpi di scena, a essere eletto: il suo programma non sembra brillare per un particolare spazio dato ai temi dell'e-democracy come ci si attenderebbe da un padre dell'Internet italiana; viceversa, dà molto spazio ai temi della tutela ambientale contro le speculazioni edilizie, che vorrebbero fare scempio di quello che ancora di bello rimane alla Sardegna.

Il problema è un altro: riuscirà la Tiscali a sopravvivere all'uscita di scena del suo fondatore? Prima di darsi alla politica, Soru ha voluto la separazione tra la Tiscali Corporate (la holding finanziaria che controlla le Tiscali di Olanda, Francia, Gran Bretagna, Svizzera e degli altri Paesi in cui è presente) e Tiscali Italia. Sembrerebbe una separazione che può preludere a una separazione fra parti sane e in attivo della Tiscali e una "bad company" in cui verrebbero messe le partecipazioni in perdita - e tra queste potrebbe esserci l'Italia.

Il vero momento della verità per Soru non saranno le elezioni, il cui esito è abbastanza scontato, ma la richiesta di aumento di capitale per 150 milioni di euro, circa il 10% del capitale, che Tiscali ha appena deciso.

Una liquidità che dovrebbe servire all'azienda per arrivare, finalmente, all'utile, previsto per l'anno prossimo. Riuscirà l'offerta delle azioni Tiscali, dopo le delusioni fortissime che i risparmiatori hanno avuto da questo titolo negli ultimi anni? Ce la farà? E' difficile che il mercato, inteso come piccoli azionisti, risponda in massa a questo ennesimo appello di Soru.

Le banche, già alle prese con tanti problemi, aderiranno, riusciranno a collocare i titoli? Magari lo faranno solo per paura di un nuovo crack che travolga il sistema finanziario italiano, già così duramente colpito negli ultimi 6 mesi. Certo, questa è l'ultima prova di appello per Tiscali e potrebbe essere superata con successo. Ma dopo?

All'ultima assemblea degli azionisti Telecom Italia il Presidente Marco Tronchetti Provera, in cinque e più ore di assemblea, ha perso la pazienza una volta sola, per rimbrottare un azionista preoccupato per l'indebitamento di Telecom Italia: "Non consento di accostare il nome di Telecom Italia a quello di Parmalat" ha detto. Anche Soru dirà la stessa cosa?

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (5)

gianni
ce la farà soru? Leggi tutto
27-5-2004 09:58

Antonio
Non vendiamo la pelle dell'orso prima di... Leggi tutto
23-5-2004 17:38

Casella12
Soru & Tiscali Leggi tutto
22-5-2004 18:14

Casella12
Soru & Tiscali Leggi tutto
22-5-2004 18:13

Antonio Mercurio
Soru? No Grazie! Leggi tutto
22-5-2004 16:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste affermazioni sul ruolo del digitale nella fotografia è secondo te più corretta?
Ha svilito l'arte fotografica. Oggi conta più essere bravi con i programmi di fotoritocco che dei buoni fotografi
L'era digitale è quella del falso. Praticamente non esiste foto su giornali, calendari e manifesti che non venga alterata al computer prima della pubblicazione.
Moderno strumento di democrazia, il digitale ha consetito di avvicinare per qualità il mondo degli amatori a quello dei professionisti.
I vantaggi economici e tecnici dello scattare in digitale hanno riportato interesse nella fotografia, che in ambito non professionale stava soccombendo sotto la diffusione delle videocamere.

Mostra i risultati (4542 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics