Monti, Buttiglione e Bill Gates

Sulla scelta di Berlusconi di sacrificare Monti per Buttiglione ha pesato più la volontà di compiacere i monopolisti che la politica interna.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-08-2004]

Mario Monti, professore bocconiano, dal 1994 ha fatto parte, su designazione dapprima del Governo Berlusconi di allora (con il consenso dell'opposizione), poi del Governo D'Alema, della Commissione Europea, il governo della Comunità dove si è occupato delle questioni relative alla libera concorrenza.

In questo ruolo di Garante europeo dell'Antitrust ha detto di no alla "fusione del secolo" tra le americane General Electric e Honeywell, ma ha detto di sì anche al matrimonio tra Compaq e HP, e si è scontrato duramente con Microsoft, che dopo una minuziosa e ampia istruttoria sulla sua posizione dominante, ha condannato a una supermulta miliardaria (in euro) e ha imposto una serie di norme per evitare il consolidamento della posizione monopolista di Microsoft grazie al Windows Media Player, di cui sono in arrivo ancora più aggiornate, versatili e potenti versioni.

La condanna da parte di Monti di Microsoft, molto più dura dell'indulgente trattamento ricevuto da Bill Gates negli Usa, specie dopo la vittoria di Bush che aveva sostenuto, sono oggi oggetto di un ricorso della multinazionale Usa davanti alla Corte di Giustizia dell'Aja ma sono stati già motivo di un forte attrito sulle politiche commerciali tra l'Europa presieduta da Prodi e l'alleato americano.

Oggi, come è noto, Mario Monti non è più stato designato a ricoprire l'unico posto (dopo il restringimento del numero dei rappresentati, seguito all'allargamento) che spetta all'Italia nella Commissione Ue perché a questo posto è stato designato Rocco Buttiglione, attuale Ministro delle Politiche Comunitarie e Presidente dell'Udc.

La vicenda di questo cambio di cavallo da parte del Capo del Governo Silvio Berlusconi ha già sollevato molte polemiche.

Infatti, sembrava che Monti sarebbe stato confermato: lo aveva dichiarato lo stesso Berlusconi affermando che non aveva potuto nominare Monti Ministro dell'Economia proprio perchè il noto economista (uno dei maggiori del nostro Paese, già Rettore e Presidente della Bocconi) preferiva continuare il suo impegno in Europa.

Lo stesso Monti aveva spiegato il suo no ad assumere il dicastero dell'Economia per questo motivo e aveva detto chiaramente (Monti è una persona molto cauta e prudente nelle esternazioni) che il Governo ed il suo Capo era d'accordo a farlo continuare in Europa.

Lo stesso Presidente nuovo, che sostituirà Prodi, della Commissione, il Capo del Governo portoghese Barroso aveva avuto un colloquio con Monti dando per acquisita la sua presenza e collaborazione nella nuova Commissione e anche l'opposizione aveva espresso accordo (cosa rara) con il Governo sulla conferma di Monti mentre non è stata d'accordo con la scelta finale per Buttiglione.

Sembrava che i giochi fossero fatti e, invece, Silvio Berlusconi scrive una lettera a Barroso per designare quale commissario rappresentante dell'Italia il Ministro Buttiglione, il quale ha dichiarato in molte interviste che questo posto gli era stato promesso dallo stesso Berlusconi nel 2001, se non prima, e la stessa nomina sua alle Politiche Comunitarie era stata per prepare e favorire la sua scelta.

Dunque diceva il vero Berlusconi quando prometteva la nomina anni fa a Buttiglione o quando l'ha promessa, più recentemente, a Monti, dandola per scontata al suo stesso collega portoghese Barroso?

Molti commentatori hanno interpretato questo cambiamento improvviso di cavallo da Monti a Buttiglione come una scelta dettata da motivi di politica interna: l'Udc partito partner del Presidente del Consiglio Berlusconi da qualche tempo è fortemente critico con il Premier, fa le bizze, crea problemi con gli altri partners della maggioranza, soprattutto la Lega.

Questa linea critica a Berlusconi, che tende con il tempo a superarlo, è interpretata da Marco Follini, Segretario dell'Udc e quindi Berlusconi ha nominato Buttiglione per dividere questo partito, per togliere consensi a Follini, "comprando" Buttiglione.

Questa interpretazione ha qualche fondamento se non fosse che, a rigore, Buttiglione impegnato a Bruxelles starà lontano per forza dalla politica italiana, non potrà dare fastidio a Follini e aiutare il Cavaliere.

Certo, adesso Buttiglione sarà grato a Berlusconi, ma domani che sostegno gli potrà dare estraneo alla vita di partito come sarà?

A Berlusconi faceva più comodo tenere Buttiglione a Roma dal punto di vista della politica interna e quindi la sua scelta non è dettata da motivi di "bassa cucina" italiana ma da motivazioni di altro tipo.

Monti in questi anni ha disturbato un pò troppo i potenti dell'economia mondiale: Bill Gates per primo e altri, e il Cavaliere si sa che per reddito e frequentazioni appartiene alla ristretta cerchia dei capitalisti più importanti.

La rimozione di Monti perciò era già decisa da tempo, e la sua testa era stata già chiesta non solo dagli Usa, ma anche dai governi tedesco e francese che lo vedevano come il fumo negli occhi, basti ricordare l'ultima multa affibbiata da Monti: quella a France Telecom per gli aiuti ricevuti dallo Stato.

Oltretutto il governo italiano, in odore di sfondamento del tetto del deficit pubblico, ha bisogno di tenersi buoni i governi tedesco e francese e non di mettergli contro un mastino alla Monti.

Tutti o quasi tutti i commentatori hanno voluto vedere l'aspetto interno della scelta pro-Buttiglione, contro Monti, invece il destino di quest'ultimo era già deciso da un pezzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

lino
bilderberg Leggi tutto
26-8-2004 15:30

Fabrizio
Non so se il secondo fine ignobile ci sia, ma sicuramente ignobile e' l'accaduto. Una persona non solo capace, ma che ha dato prova di una certa integrita' viene sostituita con un politico, anzi, con Von Buttiglionen. Forse la scelta peggiore che si poteva fare.Se "pesare di piu'" significa avere un sasso al collo allora... Leggi tutto
19-8-2004 09:50

phoenix
Tecnici e politici Leggi tutto
13-8-2004 17:25

Dire che un politico andando in europa si renderà esterno alle dinamiche intime del suo partito è come dire che si è votato politicamente al suicidio. Un gesto che è impossibile immaginare addosso a Buttiglione.
12-8-2004 20:01

casella12
mare...e Monti Leggi tutto
12-8-2004 14:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi una VPN?
S, utilizzo un servizio gratuito.
S, utilizzo un servizio a pagamento.
No, ma mi piacerebbe risultare anonimo quando uso Internet.
No, non mi interessa essere anonimo.
Non so che cosa sia una VPN.

Mostra i risultati (1461 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics