Internet e privacy, la prima "grana" per Frattini

I Garanti della Privacy dei 25 Paesi Europei giudicano pericolosa la conservazione a tempo indeterminato, da parte degli Isp, dei log relativi al traffico degli utenti. Si tratta della prima questione scottante per il neocommissario europeo Franco Frattini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-11-2004]

I Garanti per la privacy dei 25 Paesi dell'Unione Europa, cioè tutti i colleghi del Prof. Rodotà, si sono riuniti e hanno assunto un orientamento piuttosto preciso rispetto alla normativa sulla conservazione dei dati di traffico sul Web da parte degli Internet Provider.

Secondo la conferenza europea dei Garanti per la privacy nemmeno l'esigenza di combattere il terrorismo può giustificare l'obbligo della conservazione generalizzata per lunghi periodi dei dati di traffico Internet, nonchè quelli relativi alle comunicazioni telefoniche: questa sarebbe una prassi pericolosa per la libertà e la privacy dei cittadini europei.

Si tratta di un pronunciamento importante, che contraddice le decisioni assunte dopo l'attentato sanguinoso ai treni di Madrid, dalla conferenza dei Primi Ministri dell'Unione e la stessa legislazione italiana, che prevede un obbligo di 36 mesi per la conservazione dei dati da parte dei provider e dei gestori telefonici; tale periodo, su sollecitazione del Garante, era stato ridotto dagli originari 5 anni, su cui il Governo voleva attestarsi.

Ora siamo di fronte a un conflitto tra quanto hanno deciso insieme i governi nazionali e il parere della conferenza degli organismi indipendenti preposti alla tutela della privacy: un conflitto su cui potrebbe essere chiamato a esprimersi il nuovo Parlamento europeo.

Si tratta anche di una delle prime "grane" per il neocommissario italiano Franco Frattini, che ricopre proprio l'incarico per la Giustizia e i diritti civili; come Ministro degli Esteri, Frattini aveva partecipato sia alle decisioni del dopo-Madrid che all'emanazione della legge italiana sulla materia. Vedremo dunque come saprà muoversi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Hai un'idea nel cassetto e ti piacerebbe aprire una startup per realizzarla. Che cosa ti frena?
Non ho i soldi per farla partire
Il momento economico non è favorevole
Non ho ancora trovato le persone giuste con cui farlo
E' troppo rischioso per me
Non sono sicuro di riuscire a portarlo a termine
Sarebbe troppo complicato, indipendentemente dai soldi
Non mi sento portato a fare l'imprenditore
E' solo un sogno e in realtà non credo che lo farei
Per un altro motivo e cioè...

Mostra i risultati (1354 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 31 gennaio


web metrics