Cellulari gratis da Ericsson e Nokia, il ritorno

Secondo l'appello, i due fabbricanti di cellulari regalerebbero un telefonino a chi inoltra l'e-mail a un certo numero di amici e conoscenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-01-2005]

Ci sono bufale che non muoiono mai, grazie al fatto che sono ben confezionate e che arrivano sempre in Rete nuovi utenti che non le conoscono e non sono ancora vaccinati contro la marea di falsi appelli che appestano Internet. Un caso classico, ritornato alla ribalta in questi giorni in virtù dell'elevato numero di segnalazioni al Servizio Antibufala, è quello dei telefonini gratis offerti, si dice, da Ericsson o Nokia a chi inoltra l'invito a un certo numero di persone.

La bufala è in circolazione ormai dal lontano 2000. Nel caso di Ericsson, si presenta come un e-mail, inviatoci dal solito amico o collega poco esperto, il cui testo afferma che inoltrando l'e-mail ad altri indirizzi (di solito 8 o 20) si riceverà gratuitamente un telefonino nell'ambito di una campagna promozionale. Spesso l'offerta è "firmata" da Anna Swelund o Swelung o Swelan, sedicente "Capo Ufficio Promozioni" di Ericsson.

Come segnalato da Ericsson in inglese sul proprio sito, questa catena di sant'Antonio "è una truffa ed Ericsson non sta regalando telefonini. Il messaggio è firmato Anna Swelund, Responsabile Ufficio Promozioni del Marketing Ericsson. Questa persona non esiste in Ericsson." Né esistono, caso mai vi fosse venuto il dubbio, le Anna Swelan o Swelung indicate da alcune varianti di questa bufala (la versione che impazza attualmente cita l'indirizzo anna.swelung@ericsson.com).

Il burlone che si è inventato questa storia sta ancora sghignazzando a distanza di cinque anni, notando come sia sufficiente la promessa di un telefonino gratis per far abbassare ogni difesa: innanzi tutto, si affidano a una società gli indirizzi dei propri amici e colleghi, che potrebbero non gradire che il loro indirizzo venga disseminato; inoltre non ci si pone il dubbio di come Ericsson possa rintracciare i "vincitori", visto che l'appello non chiede di comunicare il proprio indirizzo di casa per il recapito del "premio". Infine, i modelli citati sono ormai preistorici. Ma nessuno si prende la briga di controllare.

L'appello-burla ha avuto così tanta fortuna che ne è nata una versione "concorrente", secondo la quale la società che regala cellulari è Nokia. Va da sé che anche questo appello è falso.

Maggiori dettagli su quest'intramontabile bufala sono a vostra disposizione nel dossier dedicato a questo caso.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (1)

{peter}
bufala Leggi tutto
18-5-2006 09:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di pi¨ per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1935 voti)
Maggio 2022
Localizzazione al chiuso grazie al 5G
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Marzo 2022
Windows 11, video lentissimi in apertura per colpa dell'antivirus
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 17 maggio


web metrics