Gates e i brevetti software, stavolta Stallman ha toppato

Il guru del software libero cita una frase di Bill Gates per dimostrare che Mister Microsoft è un voltagabbana sui brevetti, ma l'attacco si rivela un boomerang.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-02-2005]

Non mi capita spesso di difendere Bill Gates, ma quando ci vuole, ci vuole. Ha infatti suscitato molto interesse un attacco di Richard Stallman contro Bill Gates a proposito dei brevetti sul software, pubblicato da Cnet.com, nel quale Stallman cita una frase di Gates del 1991 per dimostrare quanto sia ipocrita l'atteggiamento del Capo Architetto Software di Microsoft.

Tutto nasce da una dichiarazione rilasciata recentemente da Bill Gates, secondo la quale chi crea (musica, film, software) senza la molla del denaro è una "specie di comunista":

"There are some new modern-day sort of communists who want to get rid of the incentive for musicians and moviemakers and software makers under various guises. They don't think that those incentives should exist."
["Ci sono alcune specie di comunisti del giorno d'oggi che vogliono eliminare l'incentivo ai creatori di musica, cinema e software sotto varie forme. Costoro ritengono che questi incentivi non debbano esistere"].

Stallman, uno dei padri dell'idea di software libero e quindi spesso (ma non necessariamente) creato senza l'incentivo del denaro, si è sentito chiamato in causa e ha risposto accusando Gates di essere un voltagabbana.

Infatti oggi Gates è uno dei principali sostenitori della necessità di estendere anche in Europa la controversa tutela brevettuale del software in discussione all'Europarlamento in questi mesi, ma nel 1991, quando Microsoft era un po' meno onnipresente di oggi, zio Bill la pensava ben diversamente, stando a quanto riferito da Stallman, che cita una frase detta da Gates in un memorandum Microsoft di quell'anno:

"Se la gente avesse capito in che modo sarebbero stati concessi i brevetti quando fu inventata la maggior parte delle idee di oggi e avesse depositato un brevetto, l'industria sarebbe oggi completamente paralizzata... Un'azienda agli esordi che non disponesse di propri brevetti verrà obbligata a pagare qualsiasi prezzo che i giganti decidono di imporre."

Stallman presenta questa frase come la dimostrazione che Gates era contrario ai brevetti sul software quando Microsoft era piccola, ma che ha cambiato ipocritamente idea ora che Microsoft è fra quei "giganti" che possono decidere quel "qualsiasi prezzo".

Purtroppo stavolta Stallman ha toppato: ha tagliato dalla dichiarazione di Bill Gates alcune parole estremamente importanti, presenti nella citazione originale linkata da Stallman stesso:

"Se la gente avesse capito in che modo sarebbero stati concessi i brevetti quando fu inventata la maggior parte delle idee di oggi e avesse depositato un brevetto, l'industria sarebbe oggi completamente paralizzata. La soluzione è brevettare tutto quello che possiamo. Un'azienda agli esordi che non disponesse di propri brevetti verrà obbligata a pagare qualsiasi prezzo che i giganti decidono di imporre."

In altre parole, Gates non ha affatto cambiato idea. Aveva capito l'andazzo già allora, e ha perseguito tenacemente la strategia che ne conseguiva: ora Microsoft è un gigante anche nel settore dei brevetti e può quindi paralizzare l'industria e le aziende concorrenti. Sono parole che incastrano molto chiaramente il boss di Microsoft, ma non nel modo in cui le ha manipolate Stallman.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Paolo Attivissimo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 23)

Alex
Ma ke state dicendo ... Leggi tutto
19-2-2005 11:51

Giorgio
A ciascuno le sue opinioni Leggi tutto
18-2-2005 17:41

Paolo Attivissimo
per Giorgio Leggi tutto
18-2-2005 15:47

ciko
non un voltagabbana ma... Leggi tutto
18-2-2005 13:22

Giorgio
Rispostina a Paolo Leggi tutto
18-2-2005 12:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual tra questi il motivo pi importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1273 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics