Fatto in casa, ma eticamente

Al via il festival delle autoproduzioni artistiche multimediali "fatte in casa": per chi si sottrae dai monopoli e vive all'insegna della condivisione, della cooperazione e del no-profit.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-10-2006]

Il dipartimento di arti multimediali dell'Accademia di Belle Arti di Carrara, in collaborazione con LiberArti e il Comune di Carrara organizza Home Made, il festival delle autoproduzioni artistiche multimediali.

Asse centrale di tutta l'iniziativa è l'autoproduzione. Materia fondante è tutto ciò che riguarda le abilità creative e i progetti multimediali digitali. Ma autoproduzione è anche tutto ciò che riguarda ogni cosa "fatta in casa" che si sottrae dai monopoli e vive all'insegna della condivisione, della cooperazione e del no-profit.

E' ammessa ogni cosa che possa essere d'uso quotidiano, così come pezzi di cultura che investono sull'autoproduzione: editoria su carta stampata e in web, produzione e distribuzione video, produzione e distribuzione musicale, progetti di diffusione di idee in digitale, temi connessi a tutto questo come la privacy, le licenze.

Il festival si compone di un concorso dedicato a opere realizzate da artisti di tutte le età che utilizzano per la realizzazione delle loro opere mezzi low-cost, software liberi, materiali poveri o di riciclo e tecniche sperimentali e innovative, che non vincolino la loro opera con un copyright e che esprimano, attraverso la loro arte, vicinanza all'etica delle autoproduzioni, delle opere collettive e liberamente fruibili.

Verranno organizzati inoltre installazioni, performance, concerti, workshop e seminari sui temi delle autoproduzioni. I workshop saranno tenuti dagli allievi dell'Accademia, da docenti e da partecipanti a vario titolo all'iniziativa con specializzazioni utili dal punto di vista formativo e conoscenze nel settore delle autoproduzioni.

Il festival Home Made 2006 è inserito tra le iniziative della manifestazione LiberArti (promossa dall'assessorato alla cultura del Comune di Carrara). Le date individuate per tale manifestazione ricadono tra il 6 e il 14 ottobre 2006.

Il festival si terrà all'interno degli spazi dell'Accademia di Belle Arti di Carrara, di fronte e nella piazza a essa adiacente e nella Chiesa del suffragio. Negli spazi oltre alle performance, ai concerti, ai seminari e workshop saranno esposte le opere finaliste, le installazioni, le proiezioni, sarà realizzato uno spazio per lo streaming audiovideo, una telestreet che trasmetterà i contenuti della manifestazione, i banchetti di diffusione del materiale autoprodotto e uno spazio informatico per il download di materiali digitali autoprodotti liberi che chiunque potrà andare a prendere, copiare, vedere, ascoltare.

Il programma

Seminari e workshop: Telestreet e digitale terrestre - Computer games - Elementi di storia della comunicazione sociale - Autoproduzioni video e telestreet - Introduzione alle applicazioni open source "Processing" - Webcam e audiovideo interattivo - Come realizzare un web mobile - Introduzione alla Scuola di Nuove Tecnologie dell'Arte dell 'Accademia di Belle Arti di Carrara - Introduzione a Typo 3 - Come realizzare un video "fatto in casa" - Come leggere il materiale sonoro e la relazione suono-immagine nell'esperienza videocinematografica - Introduzione al software libero - Cos'è e come si realizza una telestreet e lo streaming video - Tecniche audiovisive per Web - Introduzione alla Fotografia digitale - Le autoproduzioni nelle biblioteche e l'impatto della legge a tutela dei diritti d'autore sulle biblioteche - Arte digitale e autoproduzioni - Realizzare film a basso costo con l'uso delle tecnologie digitali - Lo streaming radio - Il video digitale - Introduzione alla net art - Sociologia della comunicazione.

Musei multimediali: Visita a Fosdinovo al museo audiovisivo della resistenza delle province di Massa Carrara e La Spezia.

Licenze: Diritto d'autore e diritto d'utente - NoCopyright - Copyleft - Creative Commons - Le autoproduzioni e la distribuzione - La privacy non e' piu' un diritto digitale? -la diffusione sociale del concetto di autoproduzione - Net-Art e software libero.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dal 2013 è obbligatoria l'iscrizione online per le prime classi di tutte le scuole. Secondo te...
E' giusto e da Paese civile.
Molte famiglie saranno in difficoltà perché non hanno la connessione o non navigano in Internet.
Va bene ma ci vuole un supporto per le famiglie che ancora non navigano in Rete.

Mostra i risultati (1497 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics