Decrescere con il computer

Hardware e software non necessariamente distruggono il pianeta. Un momento di riflessione su un loro corretto utilizzo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-05-2007]

PC e materiale elettronico smaltiti

Domenica 20 maggio 2007, a partire dalle ore 9:30, presso i campi sportivi di Via Bassa, a Sommacampagna, in provincia di Verona, si terrà la Prima Giornata della Decrescita Digitale, ovvero come utilizzare le tecnologie libere per costruire un futuro sostenibile.

L'evento è organizzato dal Comune di Sommacampagna Progetto S3, con la collaborazione di OS3 (Officina per una Società Sostenibile e Solidale) e di Linux Ludus di Villafranca.

Il convegno propone una riflessione su come le tecnologie possano ridurre il nostro impatto sull'ambiente e nel contempo migliorare la nostra qualità di vita, a patto, però, che la conoscenza sia nelle mani dei cittadini e non di poche potenti multinazionali. Grazie al Software Libero, tutto questo è possibile.

Si parlerà di come fermare il consumismo selvaggio informatico senza restare isolati: i computer vecchi possono durare più a lungo se il loro funzionamento dipende dalla volontà dell'utilizzatore piuttosto che dai capricci dei produttori e dei loro uffici marketing.

Possedere la tecnologia permette anche di costruire una rete democratica e di veicolare in essa informazioni che arricchiscono (economicamente e non) tutti i soggetti, e non solo i soliti pochi. Uno strumento per ridurre la mobilità e, quindi, l'inquinamento e le perdite di tempo.

Il programma sarà diviso in due: da un lato l'aspetto ludico e l'install-party, proposti dal Linux Ludus, dall'altro quello culturale proposto dal gruppo "decrescita digitale" parte del progetto S3.

Partecipano Massimo Lazzarini di Livecom, Davide Aprea, consulente senior per le reti dell'Università di Bologna, Manuele Rampazzo di Faber Libertatis, Francesco Benincasa di Ingegneria Senza Frontiere. Coordinano i dibattiti Michele Bottari (Zeus News) e Davide Marchi (Cosmogonia).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

un computer (cioè: hardware e software), di per sè non è ne buono ne cattivo; il pericolo si nasconde nella testa di chi usa il computer
20-3-2008 19:11

{gve}
Sito del progetto pesantissimo ... Leggi tutto
12-11-2007 10:45

Sicuramente una cosa interessante... e poi c'è l'inviato-moderatore dell'Olimpo :wink:
17-5-2007 08:37

mi pare una bella cosa :D speriamo che non ci siano troppi interessi secondari dietro..
16-5-2007 21:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all'esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?
La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.
L'esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.
Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c'erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l'attenzione e i fondi possibili.
Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi...

Mostra i risultati (3454 voti)
Settembre 2017
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
L'appuntamento online più imbarazzante della storia?
Bug in Android Oreo consuma tutto il traffico dati
Addio torrent, i pirati ora sono su Google Drive
YouTube Mp3 si arrende alle major
iPhone 8, Apple fissa la data di lancio
Agosto 2017
Il BlackBerry che soppianterà iPhone e Galaxy
40 anni di ''segnale Wow''
Antibufala: Barcellona, venditori ambulanti preavvisati dell’attentato!
Il ''cop button'' di iOS 11 dà manforte ai criminali
Motorola brevetta lo schermo che si ripara da solo
Accesso a reti Wi-Fi
Tutti gli Arretrati


web metrics