Malware, il più temuto è il dipendente

Le aziende temono soprattutto le minacce provenienti dall'interno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-10-2007]

Foto di Mark Normand

Dove nascono i maggiori rischi per la sicurezza di rete? Una recente indagine mette in evidenza che, secondo la percezione delle imprese contattate, le minacce informatiche provengono sia dall'interno che dall'esterno delle organizzazioni.

Sophos ha reso noti i risultati di un sondaggio sulle tipologie di collegamento che le aziende giudicano più rischiose per la sicurezza delle proprie reti. Secondo la ricerca, il 31% delle società considera il collegamento da remoto o via mobile la fonte di minacce più serie.

Il 25% ritiene che l'accesso al network di ospiti o collaboratori esterni rappresenti il maggiore veicolo per fenomeni di malware. Infine, il 44% delle organizzazioni è del parere che il rischio più concreto per la sicurezza della rete provenga dall'interno, da comportamenti anche involontariamente pericolosi.

La domanda posta è: "Quali modalità di accesso mettono più seriamente a rischio la sicurezza della vostra azienda?"

I risultati del sondaggio:
Collegamenti di collaboratori esterni: 14%
Accesso da remoto di dipendenti mobili: 31%
Connessioni da remoto di ospiti: 11%
Collegamento interno di dipendenti in sede: 44%

È emerso che molte aziende fanno fatica a garantire che l'accesso alla rete dei propri dipendenti "mobili" rispettino gli stessi criteri di sicurezza imposti a chi è collegato internamente. Ciò è dovuto al fatto che spesso non sono in grado di stabilire se i computer remoti sono dotati del software necessario, delle patch di sistema e delle applicazioni di sicurezza aggiornate.

Inoltre i collegamenti da remoto di ospiti e collaboratori esterni passano a volte inosservati, aggirando completamente questi controlli di sicurezza. Di conseguenza, le probabilità di esporre la rete ad attacchi di ogni genere aumentano drasticamente.

Il sondaggio rivela inoltre che la maggioranza delle aziende nutre forti preoccupazioni riguardo i collegamenti interni dei dipendenti che utilizzano gli stessi dispositivi e sono connessi alla rete in modo permanente. Le attività più temute sono la navigazione su Internet "in maniera irresponsabile", le applicazioni peer to peer e i programmi di messaggistica istantanea, ma anche semplicemente la noncorretta configurazione del Pc.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (3)

Ma anche l'amministratore dei sistemi...... si piazza tra la sedia e il onitor :lol:
19-10-2007 11:52

Concordo e aggiungo che il problema Ŕ rappresentato anche dagli amministratori di sistema dell'azienda che non sono capaci di configurare opportunamente le macchine.
19-10-2007 09:37

Beh, come non quotare in pieno questo 44%. e poi alla fine lo sanno tutti, il punto debole di ogni sistema informatico si trova tra la sedia e il monitor ;)
19-10-2007 08:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ il tuo approccio nei confronti del navigatore satellitare?
Mi affido al navigatore solo in caso di necessitÓ.
Sono diffidente e non mi baso totalmente sulle indicazioni del dispositivo.
Non mi metto al volante prima di aver acceso il magico schermo.
Non ne ho mai avuto uno.
Preferisco fermarmi a chiedere informazioni ai passanti.
Non mi interessano le indicazioni: in fondo a volte Ŕ bello anche basarmi sul mio istinto e nel caso sbagliare strada.

Mostra i risultati (3442 voti)
Ottobre 2020
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Tutti gli Arretrati


web metrics