Il braccio di ferro tra Authority e Telecom

L'ex monopolista non vuole più la separazione funzionale della Rete; ma è solo un modo per ottenere mani libere sul fronte commerciale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-10-2007]

Telecom Italia sembra aver cambiato idea sulla possibilità che l'Authority imponga la separazione funzionale della Rete. Mentre nei giorni più terribili della bufera giudiziaria, che coinvolgeva Tronchetti Provera costringendolo a uscire, sia il precedente presidente Rossi che l'attuale Pistorio avevano manifestato la massima disponibilità a concordare con l'Authority tempi e modi per separare la gestione della Rete dalle attività di mercato, al fine di garantire pienamente neutralità e pari opportunità di accesso a tutti i concorrenti.

In realtà si trattava di un atteggiamento opportunistico e tattico. Si volevano scongiurare ipotesi di scorporo della Rete che puntassero all'obbligo di costituire addirittura una società separata da Telecom, perfino con capitali pubblici.

Una volta fugato il rischio di scorporo, Pistorio e Ruggiero si oppongono ora anche solo alla soluzione "Open Reach", così chiamata dall'analoga compiuta da BT in Inghilterra. Per Pistorio e Ruggiero bastano gli attuali accorgimenti di natura contabile e organizzativa senza bisogno di creare una divisione Telecom a parte.

In realtà i vertici Telecom sanno che non possono resistere a oltranza in questa indisponibilità e hanno perfino deciso le eventuali sedi fisiche in cui andrà a collocarsi il personale della Rete.

La rigidità del vertice Telecom Italia si spiega come un modo per alzare il prezzo: se deve separare anche solo organizzativamente la Rete, in cambio Telecom Italia vuole mano libera, senza più impicci dell'Authority per alzare il canone e ridurre le tariffe in modo da reagire meglio alla concorrenza; e poi nuovi provvedimenti per favorire la mobilità in uscita del personale e fondi pubblici che sostengano il rinnovamento della Rete.

Senza un impegno dell'attuale governo per compensazioni in fatto di regole meno rigide e fondi, la questione della separazione della Rete Telecom rischia di diventare l'ennesima telenovela politico-giudiziaria italiana.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste tecnologie obsolete utilizzi di pių?
Autoradio con mangianastri
Carta carbone
Ciclostile
Fax
Floppy disk
Lavagna luminosa a lucidi
Lettore di compact disc
Macchina fotografica a pellicola
Macchina per scrivere
Proiettore di diapositive
Registratore a cassette
Segreteria telefonica a nastro
Stampante ad aghi
Telefono a rotella
Videoregistratore VHS
Videotel
Walkie talkie
Walkman

Mostra i risultati (3997 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics