Il carrello intelligente di Microsoft

Guida il consumatore tra le offerte del supermercato, ricordando gli acquisti fatti e indicandogli la posizione dei prodotti sugli scaffali. Vanno a farsi benedire l'ultima speranza di privacy e le quattro chiacchiere col droghiere all'angolo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-01-2008]

Sfruttando la tecnologia studiata dalla divisione Atlas, a Redmond hanno lanciato il MediaCart Sistem, una soluzione intelligente per consumatori poco... avvertiti; anche se nulla potrà contrastare l'indirizzo che oramai ha preso la tecnologia nel settore consumer.

Un nuovo tipo di carrello infatti invaderà tra breve i supermercati gestiti dalla catena Wakefern Food, con cui è stata stipulata un'apposita convenzione; dotato da display interattivo, potrà guidare gli acquirenti tra gli scaffali alla ricerca del prodotto e non solo, poiché il sistema è in grado di ricordare nel tempo i prodotti acquistati e riproporli nuovamente.

Inizialmente sarà sufficiente digitare il nome di un prodotto o di un componente di base per visualizzarne sul display la posizione tra le scaffalature e gli espositori; in seguito, sarà sufficiente beggiare con la propria fidelity card o digitare un codice identificativo per vedersi proporre le offerte speciali, gli sconti o anche solo la lista dei prodotti di cui risultiamo acquirenti in modo ripetitivo.

Ovviamente, e subdolamente, il sistema sarà utilizzato per velocizzare le operazioni di cassa automatizzando la riscossione, poiché l'acquirente potrà già controllare sul display interattivo l'ammontare della spesa effettuata.

Per altro è da scommettere che i produttori inseriranno etichette contenenti un microchip RFID accanto al solito codice a barre e i negozianti proporranno corsie preferenziali senza l'intervento umano, dove appositi lettori memorizzaranno i codici degli acquisti e si potrà saldare il conto mediante le solite credit card.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Non c'è dubbio che questa innovazione comporti evidenti benefici anche ai rivenditori, ma uscendo da una logica "buoni vs. cattivi" rimane valido il concetto di tecnologia come risorsa al servizio dell'uomo. E poi, diciamola tutta: avete mai provato sulla vostra pelle la gentilezza e la preparazione del commesso di turno... Leggi tutto
26-1-2008 16:08

un moderno "salta-coda" Leggi tutto
26-1-2008 15:34

Nei supermercati della Coop in Toscana i dispositivi di lettura ottica dei codici a barre sono attivi già da almeno un paio d'anni: questo carello, però, rappresenta un passo ulteriore, consentendo la localizzazione dei prodotti e fornendo un grado di interattività decissamente superiore. Io la trovo un'idea geniale, molto comodo sapere... Leggi tutto
26-1-2008 15:15

{pimazzi}
Il carrello Esselunga Leggi tutto
22-1-2008 16:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1498 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics