Il navigatore adesso evita il traffico

I navigatori satellitari saranno informati su ingorghi, lavori in corso e rallentamenti cronici e permetteranno di scegliere il percorso in base alle condizioni del momento.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-03-2008]

I nuovi TomTom Go sanno evitare il traffico

L'esperienza di più di 7 milioni di utenti che in 18 mesi hanno fornito informazioni sui 10 miliardi di chilometri di strade che percorrono ogni giorno, dal traffico alla presenza di semafori o rotonde o ingorghi cronici, ha portato TomTom a sviluppare Iq Routes, una tecnologia che promette di rendere intelligenti i prossimi navigatori satellitari.

In che cosa consista questa intelligenza è presto detto: nella capacità di far evitare il traffico all'autista e a consigliargli il percorso migliore non solo in base alla distanza o alla velocità massima raggiungibile, ma anche a informazioni sul numero di veicoli che solitamente impegnano quella strada o alla presenza di scuole o mercati settimanali che possono modificare pesantemente le condizioni della viabilità.

I dati forniti anonimamente dagli utenti dei vari TomTom hanno dunque permesso di realizzare un database che contenga tutte quelle informazioni che non si possono ricavare semplicemente da una cartina, ma sono frutto dell'esperienza e della conoscenza del territorio.

Inoltre Iq Routes usa la reale velocità media per calcolare il percorso ottimale e stimare con maggior precisione il tempo di arrivo; tiene inoltre conto di ogni ostacolo che - registrato nel database - apparirà all'orizzonte durante il viaggio. Qualora ci si trovi in luoghi sconosciuti, dunque, si potrà fare affidamento sull'esperienza di chi quegli stessi luoghi conosce bene e ha deciso di condividerla con gli altri automobilisti.

Inoltre il database non è statico: ogni giorno mezzo milione di misurazioni contribuiscono ad accrescerlo e aggiornarlo, in modo da riflettere in tempo reale le condizioni mutevoli delle strade, dall'apparizione di lavori di manutenzione al repentino cambiamento dei sensi unici.

Iq Routes andrà a equipaggiare i nuovi modelli di TomTom Go, il 930, il 730 e il 530, che sostituiscono la gamma attuale e saranno disponibili dalla fine di aprile.

Una analoga tecnologia è stata presentata da NavTeq, per ora solo negli Stati Uniti e in Germania, e sarà quindi disponibile per i navigatori che utilizzano mappe NavTeq (quelle dei TomTom sono invece fornite da TeleAtlas).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

ma di cosa?! questo nn è un topic sul tom tom... è sulle innovazioni applicate agli algoritmi dello stesso! :D cmq potrebbe esser comodo che questi navigatori "sfoltiscano" le strade, che gli autisti pecoroni percorrono semplicemente perche nn ne conoscono altre... favorendo il risparmio di carburante e dei nervi degli... Leggi tutto
17-3-2008 14:22

{paulo}
copertura degli paesi dell est Leggi tutto
6-3-2008 18:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Stai installando un'applicazione. Cosa fai quanto compare il contratto di licenza?
Lo leggo attentamente e poi faccio click su “Accetto”
Do un sguardo al testo e poi accetto
Dipende dall'applicazione. A volte leggo il contratto di licenza
Non leggo mai il contratto di licenza. È davvero indispensabile?
Leggo il contratto di licenza dopo aver installato l'applicazione

Mostra i risultati (1251 voti)
Settembre 2020
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Tutti gli Arretrati


web metrics