Il trojan che attacca il modem Adsl di casa

Cambiando le impostazioni dei server Dns del router, redirige il traffico Internet verso siti pericolosi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-06-2008]

Il trojan che attacca i router

Si chiama DnsChanger il pericolo che attualmente si sta diffondendo nella Rete: è un trojan e le sue vittime designate sono i router.

Come il nome stesso indica, l'obiettivo di questo malware è modificare le impostazioni dei Dns (Domain Name System, cioè Sistema dei Nomi di Dominio, il sistema che trasforma gli indirizzi mnemonici - come zeusnews.it - in indirizzi numerici) ridirigendo le richieste a un server malevolo sito in Ucraina.

Il pericolo deriva dal fatto che in questo modo potenzialmente ogni computer connesso a Internet rischia di essere dirottato verso siti contenenti malware o pagine che assomigliano a quelle originali ma sono state create a scopo di phishing. Se si è colpiti, anche i nomi di dominio che non esistono verranno risolti facendo puntare il browser verso pagine pericolose.

La buona notizia è che per ora DnsChanger è in grado di sfruttare solo alcune interfacce web di pochi modelli tramite un attacco basato su dizionario. Gli esperti di TrustedSource, però, temono che presto queste limitazioni saranno superate.

Gli utenti più a rischio, naturalmente, sono coloro che non hanno mai cambiato le impostazioni di default dei propri router, che per le operazioni di amministrazione spesso usano l'utente admin e nessuna password, o una password uguale al nome dell'utente.

Se si teme di essere stati infettati, si possono controllare le proprie impostazioni: su macchine Windows - suggerisce il team di TrustedSource - occorre verificare le chiavi di registro DhcpNameServer e NameServer che si raggiungono dal percorso HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters.

Sintomo di infezione è infatti la visualizzazione del range di indirizzi incriminato: 85.255.*.*.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

Sui vari modem/router che ho visto ce'era sempre un'etichetta adesiva che copriva i connettori e che diceva di installare il programma che c'era sul CD prima di collegare il router. A parte il fatto che a me quel software non funziona (perché danno solo software per windows), è interessante notare che sull'etichetta non c'è scritto di... Leggi tutto
20-6-2008 11:32

la storiella su Richard Feynman non era poi così OT, visto che l'argomento è la sicurezza e il modo di penetrare le sue barriere. Trovo invece che sia molto istruttiva la tu acitazione. E in effetti, quello che è interessante del problema che stiamo trattando sta tutto nella mentalità di chi adotta i sitemi. ilmio intervento... Leggi tutto
19-6-2008 14:09

Di solito i router permettono di salvare le impostazioni in un file. Se si ha questo file basta fargli leggere questo file per riottenere le impostazioni. Certo sarebbe saggio conservare questo file in un posto sicuro!!! (il che vuol dire su una dispositivo di memoria esterna, meglio ancora se non riscrivibile) Non so se il... Leggi tutto
19-6-2008 12:25

Feynman mentre lavorava a Los Alamos alla costruzione della bomba atomica era stufo che doveva in continuazione aprire e chiudere cassaforte e lucchetti (perché si usavano regole miliitari che costringevano alla massima sicurezza). Secondo Feynman questa cosa però non aumentava la sicurezza, ma solo la sua impressione. Per dimostrare... Leggi tutto
19-6-2008 12:17

Ho spostato la discussione sul forum Reti http://forum.zeusnews.com/viewtopic.php?p=311981#311981
19-6-2008 01:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I bambini sempre più spesso entrano in contatto con la tecnologia a una tenera età (per giocare, comunicare e cercare informazioni), anche grazie alla diffusione di smartphone e tablet. Quale dovrebbe essere la maggiore preoccupazione dei genitori?
Potrebbero visionare materiale inappropriato o visitare siti inopportuni.
Potrebbero comunicare con sconosciuti o persone non ritenute affidabili.
Potrebbero essere vittime di cyberbullismo, sui social network o altrove.
Potrebbero spendere denaro online senza che i genitori lo sappiano, anche a causa delle app che richiedono acquisti online durante i giochi.
Potrebbero diffondere dati personali (compresi foto e filmati) senza essere coscienti dei rischi.
Potrebbero incorrere in difficoltà a relazionarsi con amici dal vivo, nascondendosi dietro relazioni disintermediate dal mezzo informatico.

Mostra i risultati (1470 voti)
Febbraio 2024
Il caso delle telecamere di sicurezza che lasciano sbirciare nelle case altrui
Windows 11, malfunzionamenti a raffica dopo l'ultimo update
L'attacco informatico con gli spazzolini da denti
Malware di fabbrica nei mini PC venduti su Amazon
Samsung, beccata a barare, la butta sul filosofico
Google dice addio alla cache delle pagine web
LibreOffice 24.2 è pronto per il download
Gennaio 2024
Windows 11, sparisce la barra delle applicazioni
Al posto di Windows 12, un Windows 11 più snello e pieno di IA
IA, clonare le voci per truffare il prossimo è un gioco da ragazzi
No, le auto elettriche non vanno in tilt per il freddo
Errore 0x80070643 in Windows Update: la soluzione è un po' nerd
Rilasciato Scribus 1.6, la soluzione open source per il desktop publishing
Microsoft lancia il tasto Copilot
SSD, prezzi in aumento
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 febbraio


web metrics