Dubbi sull'investimento della Libia in Telecom Italia

Ci chiediamo se l'investimento del governo libico in Telecom sia compatibile con i principi di responsabilità etica e sociale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2008]

Gheddafi telecom Italia libia

Tutti abbiamo ancora in mente le polemiche recenti sulle Olimpiadi a Pechino e sulla necessità, se non di boicottarle, di far sentire la propria voce al governo cinese in difesa dei diritti umani e civili violati in quel Paese in modo pesante, contro la pena di morte massicciamente praticata e per l'autonomia del Tibet.

In quella occasione molti atleti, interpellati sul perché non protestassero, magari rinunciando a partecipare alla sfilata inaugurale (come suggerivano politici come Gasparri e Meloni) rispondevano polemicamente che intanto tutti facevano affari con la Cina.

Oggi una situazione analoga si verifica con la Libia: dopo la fine dell'embargo dell'Onu, che accusava la Libia di praticare il terrorismo, e dopo la strage di Lockerbie, i primi a beneficiare dei capitali libici saranno i manager di Telecom Italia.

La Libia (o per meglio dire il governo libico, perchè in Libia l'economia è completamente in mani statali) si comprerà il 10% o più delle azioni Telecom Italia ed è possibile che a questo punto l'ammodernamento delle telecomunicazioni libiche, a partire dai telefonini, sia affidato al gruppo Telecom.

In questo caso il nostro ex monopolista si troverebbe a collaborare strettamente con un governo che controlla e filtra rigidamente tutte le comunicazioni da e verso l'esterno e reprime duramente il dissenso, anche attraverso l'uso dell'assassinio politico e controlla tutti i media.

Anche i soldi di Gheddafi non sono puliti ma vengono da un regime dittatoriale che probabilmente a Ghandi non piacerebbe.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Hai ragione, avevo dimenticato il Tibet, la cina è peggio di Gheddaffi ormai ci gestisce l'economia in negativo. Leggi tutto
30-9-2008 21:49

P2P dimenticato il Tibet ? Son tutti uguali oramai. Dove c'è odore di soldi non si va per il sottile. Quindi o ci adeguiamo o ci africanizziamo: brutto da dire ma a volte la verità è amara. ciao
30-9-2008 16:21

Si ma in questo caso è come aprire e dare la combinazione della cassaforte ai ladri.Almeno la Cina per ora non ha fatto terrorismo se non solo sul lavoro. Leggi tutto
30-9-2008 08:39

forse bisogna anche domandarsi sel, al giorno d'oggi, con la globalizzazione che porta una concorrenza su scala planetaria, i discorsi gi ghandi sono ancora da prendere in toto o se sarebbe il caso di fare qualche distinguo. Inoltre c'è da domandarsi: è meglio lavorare con la Libia piuttosto che con la Cina e mantenere, magari pochi, ma... Leggi tutto
29-9-2008 16:09

{Giambattista}
eia eia lallallà Leggi tutto
29-9-2008 06:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te in quale settore si faranno sentire maggiormente gli effetti positivi dell'Agenda Digitale?
La comunicazione
La scuola
L'accesso alle informazioni e ai contenuti culturali
La modalità di interazione con la Pubblica Amministrazione
Il Servizio Sanitario
La qualità dell'ambiente e dell'aria
La qualità della vita
Il costo della vita
La vivibilità delle grandi metropoli con la creazione di Smart City
La trasparenza
Risparmi per lo Stato e per il cittadino
Riduzione del digital divide
L'Agenda... de che?

Mostra i risultati (1068 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics