Hacker europei arrestati per DDoS negli Usa

Nel 2003 un attacco di tipo distributed denial of service negli Stati Uniti ha causato danni per almeno 200.000 dollari. I responsabili sono stati trovati (e ingabbiati), anche se sono passati ben cinque anni: non si sfugge all'aquila americana.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2008]

DDoS Alex Gembe Agobot Lee Walker Fbi Usa 2003

Nel 2003 diversi uffici governativi americani, insieme ad attività private e a un "grosso rivenditore di registratori digitali" (come l'ha definito l'Fbi) della zona di Los Angeles sono stati tagliati fuori da Internet a causa di un attacco DDoS (distributed denial of service, ossia negazione distribuita di servizio).

Le indagini dell'Fbi (che stima i danni tra i 200.000 e il milione di dollari) hanno portato all'arresto di due cittadini europei: si tratta dell'inglese Lee Graham Walker, ventiquattrenne di Bley Bolton, e di Alex Gembe, venticinquenne tedesco. Sono accusati di cospirazione e danneggiamento volontario di sistemi informatici.

Gembe, poi, sarebbe l'autore di Agobot, un worm usato per creare botnet al fine di portare attacchi DDoS o diffondere spam.

La mente dell'operazione, invece, sarebbe Saad Echouafni, un nativo del Marocco che risiede negli Stati Uniti ed è al momento latitante, "armato e pericoloso".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, in quale di questi campi la realtÓ aumentata potrebbe portare pi¨ innovazione?
Medicina
Beni culturali
Videogiochi
Entertainment
Architettura
Altro (specificare nei commenti)
RealtÓ de che?

Mostra i risultati (2730 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics