Steve Wozniak: "L'iPod sta morendo"

Il futuro è dell'iPhone: i dispositivi che fanno una cosa sola non hanno più attrattiva per gli utenti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2008]

Steve Wozniak iPod morto iPhone 3G

Pensando a Apple, immediatamente si pensa anche a Steve Jobs, fondatore e autore del rilancio dell'azienda.

All'inizio, però, Jobs non era da solo: con lui c'era Steve Wozniak, che prevede un futuro in cui un solo dispositivo permetterà praticamente qualsiasi funzione gli utenti desiderino.

Se l'iPod ha il merito di aver trasformato Apple da un'azienda che produceva computer a una società incentrata sui dispositivi multimediali, da un anno a questa parte la star è l'iPhone, ha spiegato Wozniak in un'intervista al Telegraph.

L'iPod ha avuto il proprio momento di gloria ma ora, come le radio a transistor e i walkman, ha imboccato definitivamente il viale del tramonto: la strada del futuro porta verso l'integrazione di più funzioni in un unico dispositivo.

Questo dispositivo è, naturalmente, l'iPhone, che con il supporto alla connettività 3G passa da oggetto del desiderio a strumento utile mantenendo intatto tutto il proprio fascino, di cui buona parte deriva dall'interfaccia touchscreen.

Ciò che a Wozniak non piace - e a sentir lui non piace nemmeno a Jobs - è l'atteggiamento religioso che in molti hanno verso Apple. Questo non è un bene, perché sarebbe bene che fossero gli utenti a influenzare la prossima generazione di prodotti ma, "con una religione non ti è permesso di sfidare niente. Io voglio che i nostri clienti ci sfidino".

Un po' è colpa di Apple stessa, che tiene chiuso il proprio sistema a differenza di quanto ha fatto Google con Android: "Mi piacerebbe scrivere applicazioni più potenti di quanto sia permesso", si è lamentato Wozniak.

Quali altri meraviglie dobbiamo aspettarci da Cupertino, ora? Nessuno lo sa, sostiene il cofondatore di Apple, "nemmeno Steve Jobs".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Mi auspicavo la stessa cosa nel '98 quando acquistai il mio primo telefono cellulare...
8-10-2008 19:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ la cosa pi¨ importante per te in un sito Internet?
Estetica
InterattivitÓ
Contenuti
UsabilitÓ
GratuitÓ

Mostra i risultati (2763 voti)
Luglio 2021
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Windows 11, i primi screenshot sfuggono in Rete
Tutti gli indizi che puntano a Windows 11
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 luglio


web metrics