Koobface, il worm che sfrutta Facebook

Un messaggio che invita gli utenti a guardare un video in realtà installa un virus sul loro Pc.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-12-2008]

Koobface virus worm Facebook porta Tcp 9090

Un worm minaccia gli utenti di Facebook: si chiama Koobface e si annuncia con un messaggio apparentemente inviato da un amico; nel testo c'è un link a quello che dovrebbe essere un filmato imperdibile o almeno divertente.

Koobface non è una novità: la sua prima apparizione risale ad agosto, ma la variante scovata mercoledì scorso sta avendo una diffusione che l'originale non aveva conosciuto, sebbene gli amministratori di Facebook stiano già lavorando per limitare i danni.

Chi clicca sul link che in teoria dovrebbe portare al video viene trasferito su un sito polacco che imita YouTube. Da qui viene poi rimbalzato su un sito russo per scaricare un non meglio precisato aggiornamento di Flash Player, necessario per poter visualizzare il filmato.

In realtà l'aggiornamento è il vero virus che, installandosi sul Pc, si mette in ascolto sulla porta Tcp 9090 per intercettare il traffico Http in uscita e redirigere le richieste inviate ai principali motori di ricerca.

Inoltre Koobface include una componente in grado di installare altro software anche in seguito, rendendo la minaccia ancora più preoccupante.

Per ora sono pochi gli utenti colpiti da questo worm, mentre per difendersi è sempre valida la vecchia raccomandazione: mai cliccare su link di cui non si è più che sicuri, nemmeno se sembrano provenire da degli amici.

Gli utenti di Facebook che non usano Windows sono al riparo da Koobface.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Un approfondimento sulla questione da Kaspersky Lab ed una ulteriore precisazione su come opera il virus: una volta infettato il computer cercherÓ di intercettare anche dati sensibili come password, numeri di carte di credito, ecc., e trasmetterli su server complici. Quindi, tanta attenzione, in particolare coloro che frequentano... Leggi tutto
9-12-2008 12:37

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerÓ realtÓ per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietÓ degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirÓ le password: conoscerÓ le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitÓ.
Smart City: le cittÓ faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1145 voti)
Settembre 2019
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
L'analisi del sangue che predice quando moriremo
Tutti gli Arretrati


web metrics