Cisco presenta lo stereo wireless Linksys

Il Wireless Home Audio è un sistema che sfrutta la connessione Wi-Fi per trasmettere musica in streaming per tutta la casa senza bisogno di fili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-01-2009]

Cisco Linksys Wireless Home Audio System 802.11n

Cisco, tramite il marchio Linksys (che comunque dovrebbe essere dismesso tra non molto), è pronta a unire la propria esperienza nella produzione apparecchiature di rete alla realizzazione di sistemi audio per la casa, dando vita a un sistema di riproduzione musicale casalingo senza fili.

Il Wireless Home Audio System si compone di diversi componenti che comunicano tra loro sfruttando la connettività di una rete Wi-Fi 802.11n.

Cisco non è la prima azienda a realizzare un sistema di questo tipo; tuttavia pare essere in grado di fornire molteplici opzioni e modularità nella composizione del proprio sistema personalizzato a un prezzo competitivo.

I tre componenti principali per la riproduzione musicale sono il Conductor, il Director e il Player. Il primo, dotato di altoparlanti integrati, lettore Cd e schermo Lcd touchscreen è il componente di livello più alto; il suo prezzo non è stato ancora annunciato, ma sarà in grado di riprodurre musica dalle più svariate sorgenti.

Il Director, che costa 450 dollari, è dotato di un amplificatore integrato (50 watt per canale) e di uno schermo Lcd, ma non possiede altoparlanti. Il Player, infine, costa 300 dollari ed è privo sia di altoparlanti, sia di amplificatore, sia di schermo: andrà collegato a un dispositivo esistente.

Tutte e tre le possibilità di riproduzione musicale sono dotate di telecomando ma il massimo delle potenzialità potrà essere ottenuto solo usando il Controller, lo strumento dotato di connettività Wi-Fi e schermo Lcd, dal costo di 350 dollari, in grado di governare a distanza i vari dispositivi.

Come detto, il sistema è componibile: tra le opzioni disponibili si possono annoverare il kit di altoparlanti stereo da abbinare al Director (per 150 dollari), una docking station per iPod (80 dollari) ed eventuali telecomandi aggiuntivi (30 dollari ciascuno).

Per aiutare i clienti a destreggiarsi tra le varie possibilità Cisco ha realizzato anche dei kit preconfenzionati che partono da 550 dollari (per l'Executive Kit che comprende un Director e due altoparlanti) e arrivano fino a 1.000 dollari (per il Premier Kit che comprende un Director con telecomando, un Player con telecomando e un Controller). A metà strada c'è poi il Trio: per 850 dollari si possono avere due Player con i rispettivi telecomandi e un Controller.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

A mio avviso, un giocattolo wireless per ascoltare la musica, in casa mia non ha diritto di ingresso! Ho una cuffia wireless che uso essenzialmente per ascoltare la musica in cucina (mi diletto a cucinare) nelle ore nelle quali non posso alzare il volume adeguatamente (alle 14 o alle 0.00), che non è neppure troppo male ma... l'ascolto... Leggi tutto
16-1-2009 10:05

Bè, si, questo è indubbiamente un altro discorso che fila...e mi trovi pienamente d'accordo! :wink: Leggi tutto
15-1-2009 17:39

credo che siano tutti del medesimo parere. Ma occorre sempre tenere presente come si vuole fruire la musica e in che qualità.... Il formato digitale (come l'mp3) è comodo indubbiamente. E spesso chi lo usa non guarda alla qualità in assoluto. Poi io sono uno di quelli che ancora preferisce il cd e appunto il classico impianto... Leggi tutto
14-1-2009 20:48

Rimango dell'idea che gli stereo migliori siano gli impianti HI FI a pezzi singoli...che al giorno d'oggi sono usati davvero pochissimo!
14-1-2009 15:44

Esteticamente appare carino. E anche se non è certo il primo in questo genere (mi vengono in mente esempi di case famose) lo trovo valido per la buona modularità
14-1-2009 13:35

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (3933 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics