Il WiMax di Aria prende il via a febbraio

Dal 2 febbraio prossimo 21 Comuni dell'Umbria avranno la possibilità di accedere alla banda larga senza fili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-01-2009]

Aria WiMax 21 Comuni Umbria 90.000 Casa Ufficio

Il piano di Aria per raggiungere tramite WiMax le zone vittime del digital divide sta prendendo forma: dal 2 febbraio 21 Comuni dell'Umbria potranno godere dell'accesso a Internet in banda larga senza fili.

Circa 90.000 soggetti, tra famiglie e imprese, saranno interessate dall'offerta dell'operatore, l'unico ad aver elaborato un piano per la copertura dell'Italia intera.

L'offerta prevede due piani: Aria Casa e Aria Ufficio. Il primo, evidentemente destinato alle utenze domestiche, prevede un canone di 15 euro al mese (10 euro al mese per i primi tre mesi se ci si abbona entro la fine di febbraio) più altri 5 euro al mese per il noleggio dell'apparecchiatura necessaria in versione Wi-Fi (3 euro per la versione non Wi-Fi); in cambio promette una connessione a 4 Mbit/s in download e 256 Kbit/s in upload.

Chi volesse spendere un po' di più può sottoscrivere il piano da 20 euro al mese (più i costi per il noleggio degli apparati) che promette 7 Mbit/s in download e 512 Kbit/s in upload, ed è in promozione a 15 euro al mese per i primi tre mesi.

I clienti Business, per i quali esiste Aria Ufficio, hanno a disposizione un piano da 30 euro al mese (più i soliti costi di noleggio) in cambio dei quali ottengono 7 Mbit/s in download, 512 Kbit/s in upload e una velocità media minima garantita di 100 Kbit/s; l'offerta per i primi tre mese è di 20 euro mensili.

Qualunque sia l'offerta prescelta occorrerà aggiungere 100 euro da pagare una tantum per l'attivazione; per risparmiarli si può scegliere l'addebito diretto sul conto corrente. Cosa curiosa, gli importi per le offerte casalinghe comprendono l'Iva, mentre quelli relativi ad Aria Ufficio no.

Infine, occorre sapere che in caso di recesso prima che siano trascorsi 24 mesi dall'attivazione occorre versare un "contributo di disattivazione" di 50 euro se si è titolari di un abbonamento Aria Casa o di 42 euro (Iva esclusa) per un abbonamento Aria Ufficio.

Ora non resta che aspettare e vedere se gli utenti che sceglieranno il WiMax di Aria saranno soddisfatti della qualità del servizio, in particolare se il segnale fornito dalle 18 base station installate sarà costante e affidabile per tutti i clienti nominalmente coperti dal servizio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

Sono proprio curioso di sentire i primi commenti, anche se non amo molto l'obbligo del noleggio degli apparati.
29-1-2009 09:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste professioni obsolete secondo te ha ancora un futuro?
Agente di viaggio. C'è ancora qualcuno che prenota le vacanze in agenzia? (Parrebbe di sì)
Cassiera di supermercato. Sostituita dalle casse automatiche e dalla spesa online. (Ma i clienti rimangono affezionati al vecchio sistema)
Centralinista. Sostituito dai centralini digitali. (Eppure resiste in molte aziende)
Data entry. Mai sentito parlare di scanner e OCR? (Invece c'è chi inserisce ancora tutto a mano)
Dattilografo. I dirigenti moderni gestiscono il proprio blog, non dettano più gli appunti a una segretaria; al massimo usano il riconoscimento vocale. (Ma esistono davvero dirigenti... moderni?)
Impiegato di banca allo sportello. Con i conti online è una figura sempre meno utile. (Però in banca tutti lo cercano)
Giornalista. Con Google News, Facebook, Twitter e i blog, c'è ancora bisogno di loro? (Almeno dei migliori, evidentemente sì)
Postino. Con la posta elettronica, la posta tradizionale va diminuendo sempre più. (Ma ci vuole sempre qualcuno che la consegni)

Mostra i risultati (2482 voti)
Agosto 2020
Mozilla licenzia il 25% dei dipendenti
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics