Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Newsletter n. 916

sbirro Hot!

Sicurezza - Forse sull'onda del Caso Peppermint, qualche spammer approfitta della coda di paglia degli utenti per tentare di installare del codice malevolo sul Pc dei malcapitati. (21 commenti)
di Veronica Ciarumbello, 16-05-2007
Hot! carot

News - L'ufficio legale di Microsoft rispolvera l'antico sistema per raschiare ancora qualche soldo dal calderone dell'informatica. Accuse anche ad altri software open source. (8 commenti)
di Dodi Casella, 15-05-2007
console Hot!

News - Un comunicato dell'Associazione Nazionale delle Imprese d'Informatica, aderente alla Confindustria, parrebbe intendere il contrario. (3 commenti)
di Dodi Casella, 16-05-2007
Hot! Attenti alla Bufala

NL 909 - Quello che non vorreste sapere delle bufale e non avete mai osato chiedere. (3 commenti)
di RU-y2k Project, 16-05-2007
Hot!

Sicurezza - Stimati in quasi 160mila i Pc già infettati. (1 commento)
15-05-2007
Hot! LCD

News - Se ne parla da tempo e finalmente è arrivato: leggero, flessibile e soprattutto colorato.
di Dodi Casella, 15-05-2007
giornale Hot!

News - La campagna elettorale della sinistra spagnola sbarca per prima su Second Life e si conquista la platea.
di Dodi Casella, 16-05-2007
Hot!

Editoriale - Senza un Piano europeo che autorizzi investimenti pubblici nella banda larga non ci potrà essere in tempi brevi l'Internet di seconda generazione in Italia. (2 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 16-05-2007
Hot!

News - Per la carica di presidente del Comitato di controllo delle Comunicazioni la Regione Piemonte sceglie un oscuro burocrate. (10 commenti)
di Pier Luigi Tolardo, 16-05-2007
Hot! genova

Segnalazioni - A Genova in un convegno viene lanciata l'idea di un piano regolatore digitale.
di Pier Luigi Tolardo, 16-05-2007
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2487 voti)
Leggi i commenti (15)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati

web metrics