Corecom Piemonte e burocrati di partito

Per la carica di presidente del Comitato di controllo delle Comunicazioni la Regione Piemonte sceglie un oscuro burocrate.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-05-2007]

Il Corecom è un importante organismo tecnico di garanzia a livello regionale: ha delega dell'Authority per le Comunicazioni per discutere i reclami degli utenti di telefonia fissa, mobile e Internet contro i propri gestori, con funzioni di riconciliazione e arbitrato; dà il proprio parere sull'installazione delle antenne e dei ripetitori per la radio-tv e la telefonia; controlla il rispetto della par condicio nelle Radio-Tv e nei periodici locali; ha poteri di tutela nei confronti dei minori per la programmazione Radio-Tv locale; svolge importanti funzioni di garanzia nell'ambito della stampa e dell'editoria locali.

Si tratta quindi di un'Authority regionale per le comunicazioni che, purtroppo, come quella nazionale non sfugge a meccanismi di bieca lottizzazione politica, in cui vengono collocati, spesso, ex parlamentari e politici in cerca di sistemazione più che persone competenti e indipendenti.

E' il caso del Corecom Piemonte dove al posto dell'esperta di comunicazione Vera Schiavazzi il Consiglio Regionale ha deciso di nominare come presidente Massimo Negarville, che ha il principale (se non unico) merito di essere un dirigente di primo piano della locale Federazione torinese dei Ds, un funzionario di partito che, con la nascita del nuovo Partito Democratico, potrebbe trovarsi senza lavoro.

Essendo i Ds il principale partito della maggioranza di centrosinistra che regge la Regione, questo posto era in quota a loro. Ma questi non hanno preso neanche per un momento in considerazione altre candidature, che potevano essere più idonee ed adatte a svolgere l'incarico. Per esempio il professor Carlo Marletti, docente di sociologia all'Università di Torino, esperto di comunicazione, da sempre vicino al Pci e poi ai Ds che lo avevano nominato vicepresidente durante il precedente mandato del Corecom ma forse ritenuto non abbastanza meritevole ed affidabile dal partito.

Un'altra candidatura forte avrebbe potuto essere quella di Giulio Cesare Rattazzi, docente e per molti anni presidente della federazione italiana delle radio e telelevisioni libere, uno dei maggiori critici della legge Mammì, già componente dello stesso Corecom, ma essendo iscritto alla Margherita era naturalmente fuori gioco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 10)

Magari è vero, però c'è un richiamo a questi problemi nell'ultimo Magazine del Corriere della Sera, dove parlando delle competenze di chi viene nominato a capo di un organismo tecnico cita un caso esemplare: Finisca come finisca, c'è da rimpiangere, in questo come in altri casi di nomine estratte dal cappello della politica senza... Leggi tutto
28-8-2009 15:57

Il mio commento :-k si riferiva solo al giudizio espresso sulla qualità della persona :shock: non sulla qualità dell'organismo :?. Per quanto riguarda l'organismo tendo a concordare con te :). Nonostante ciò, pur concordando che "Massimo Negarville" non fosse la persona più adatta, non credo sia giusto definirlo un... Leggi tutto
27-8-2009 18:06

Dangerotto, vorrei farTi notare che + volte l'Antitrust ha multato ripetutamente le compagnie telefoniche per abuso di posizione di mercato o pubblicità ingannevole, ma siccome incassano 100 e pagano 2 continuano peggio di prima. Ma se l'Antitrust è un organismo NAZIONALE, cosa vuoi che gli possa fare questo CO.RE.COM che è regionale e... Leggi tutto
27-8-2009 16:11

Concordo... :( Leggi tutto
26-8-2009 21:16

Da quello che ho capito si tratterebbe di una nomina esclusivamente politica, solo per l'appartenenza al partito, di una persona priva di capacità tecniche adeguate. E poi i DS si chiedono come mai sono in caduta libera!!! E ti credo! Anzichè nominare esperti ci mettono dei tappabuchi! E' una caratteristica tipicamente italiana, quando... Leggi tutto
24-8-2009 16:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In che modo salvi informazioni importanti affinché nessuno le possa vedere sul tuo computer?
Salvo tutti i dati più importanti in una cartella protetta da password
Nessuno accede al mio computer
Il mio dispositivo è protetto da una password
I dati più importanti sono protetti da crittografia
Proteggo i miei dati quando presto il computer a un'altra persona
Elimino tutti i dati che non voglio che nessuno veda
Non ho dati importanti da proteggere

Mostra i risultati (1527 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics