Vlc raggiunge la versione 1.0.0

L'apprezzato player multimedial open source è ufficialmente stabile. Leggero e funzionale, guadagna il supporto a nuovi codece alla riproduzione di file neglio archivi Zip.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-07-2009]

Vlc 1.0.0 VideoLan Client

Leggero e funzionale lo è sempre stato; ora può festeggiare anche il raggiungimento della versione 1.0.0, con la quale guadagna il supporto a un maggior numero di formati rispetto alle versioni precedenti.

Il software in questione è VideoLAN Client, meglio conosciuto come VLC e uno dei player multimediali open source più diffusi, disponibile per Windows, Linux e Mac OS X.

La versione 1.0, identificata dal nome in codice Goldeneye, porta con sé il supporto ai codec HD AES3, Dolby Digital Plus, TrueHD, Blu-Ray Linear PCM e ai formati Raw Dirac e M2TS; inoltre è in grado di riprodurre i file all'interno degli archivi Zip.

Vlc può essere scaricato gratuitamente dal sito ufficiale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 12)

Buono!... A me riproduce anche i formati ad alta definizione senza un graffio e con immagini perfette!
21-7-2009 17:32

Una semplice parola: fantastico!!! (anche se ci˛ non vuole significare che il software sia perfetto :oops:). Una delle tante dimostrazioni di quanto l'opensource possa essere efficiente :D e, come Ŕ stato indicato in un precedente post, "non Ŕ solo un semplice player... ma molto molto di pi¨" :wink:.
21-7-2009 08:17

Se si usano formati diversi da quelli ms non ci sono problemi anche ad alta definizione. Io con linux/mac/win leggo tutto allo stesso modo tranne i wmv che effettivamente faticano un po'. Ho qualche rognetta anche con alcuni avi, non so dire ora per˛ in che condizioni perchŔ non ne ho sotto mano nessuno, ora.
14-7-2009 13:56

{federico}
ha scarsissime prestazioni Leggi tutto
11-7-2009 11:37

anch'io lo uso da una vita, corro ad aggiornare !!!
10-7-2009 22:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1568 voti)
Giugno 2022
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 giugno


web metrics