Apple: "Google Voice ancora sotto esame"

Apple e Google dovranno deporre di fronte alla Federal Communications Commission e chiarire le motivazioni dell'esclusione di Voice dall'App Store.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-08-2009]

Apple rifiuta Google Voice per iPhone FCC AT&T

Google Voice è una di quelle applicazioni che promettono di cambiare radicalmente il modo di usare il telefono garantendo agli utenti un'estrema libertà nella gestione delle chiamate.

È quindi per certi versi comprensibile il balletto che sta avendo luogo in questi giorni e che ha per protagonisti Apple da una parte e Google Voice per iPhone dall'altra.

Inizialmente pareva che Apple avesse rifiutato senza possibilità di appello l'idea di inserire nell'App Store l'applicazione di Google. Le motivazioni della decisione non erano state rese pubbliche, e anche questo fatto aveva contribuito a solleticare la curiosità della Federal Communications Commission.

La Fcc temeva che dietro al rifiuto di Apple ci fossero le manovre di At&t, con cui la società di Cupertino ha un accordo in esclusiva negli Stati Uniti.

Un'applicazione come Google Voice - ipotizzava la Fcc - potrebbe compromettere il sereno e fruttuoso rapporto tra le due società: renderebbe possibile, per esempio, effettuare chiamate senza usare la rete cellulare dell'operatore.

Un rifiuto dell'applicazione basato su queste considerazioni, tuttavia, costituirebbe un ostacolo alla libera concorrenza, e la Commissione ha deciso quindi di avviare un'inchiesta.

At&t ha subito risposto chiarendo la propria estraneità alla decisione di Apple: "At&t non ha avuto alcun ruolo in qualsiasi decisione abbia portato Apple a non accettare l'applicazione Google Voice per l'inclusione nell'App Store" sostiene il vicepresidente, Jim Cicconi.

Ora Apple fa sapere che in realtà Google Voice non è stata esclusa in via definitiva, ma si trova ancora "sotto osservazione".

Ciò che rende perplessa Apple è il fatto che Google Voice "altera l'esperienza d'uso dell'iPhone, rimpiazzandone le funzionalità di base di fonia e l'interfaccia utente di Apple con una propria per gestire le chiamate, gli Sms e la segreteria".

Apple si mostra poi preoccupata della privacy dei propri utenti: visto che i dati della rubrica sono copiati sui server di Google, occorre una conferma che vangano usati soltanto "nei modi appropriati". Tale conferma, secondo Apple, ancora non c'è.

A Cupertino continueranno quindi a studiare il programma ma è probabile che, per ottenere l'approvazione, Google dovrà apportare modifiche sostanziali alla propria applicazione.

Sia Google che Apple dovranno deporre di fronte alla Federal Communications Commission, cui ora spetta il compito di fare definitiva chiarezza sulla vicenda.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I sacchetti biodegradabili sono più innovazione o più ecobufala?
Innovazione: faranno risparmiare petrolio e calare l'inquinamento.
Ecobufala: costano di più e per l'ambiente non cambia niente.

Mostra i risultati (3289 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics