All'Igf di Pisa si costruisce "il futuro della Rete"

Libertà di espressioni, anonimato in Internet e diritto d'autore sono i temi dibattuti all'Internet Governance Forum Italia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-10-2009]

IGF costruiamo futuro Rete boom connessioni mobili

In questi giorni a Pisa i rappresentanti di amministrazioni pubbliche, università, comunità tecniche e organizzazioni non governative si riuniscono per "costruire insieme il futuro della Rete".

Dal 5 al 7 ottobre ha luogo infatti il secondo Internet Governance Forum Italia che segue il primo convegno tenutosi lo scorso anno a Cagliari ed è aperto a chiunque voglia partecipare.

Lo scopo dei lavori è annunciato dalle parole del Direttore dell'Istituto di Informatica e Telematica del CNR di Pisa, Domenico Laforenza: "Crescita economica, partecipazione sociale, diritti e doveri degli utenti della rete: attraverso Internet passa lo sviluppo delle società future".

"Per questa ragione e' fondamentale impegnarsi nella governance della Rete italiana, per individuare le soluzioni più opportune ai numerosi e urgenti problemi che pone, in sintonia con le iniziative delle Nazioni Unite e le azioni dell'Unione Europea".

I temi spaziano dalla libertà di espressione alla sicurezza, dall'anonimato in Rete al diritto d'autore fino ai diritti e doveri degli utenti e alle reti sociali.

Emerge inoltre la trasformazione delle modalità di connessione a Internet: se finora erano quelle fisse a dominare, la diffusione delle connessioni mobili pare inarrestabile.

Dal 2006 al 2009 il numero di coloro che navigano dal cellulare è raddoppiato e entro tre anni telefonini e Wi-Fi supereranno il tradizionale cavo.

I risultati dei lavori di Pisa saranno presentati alla prossima riunione dell'IGF globale che si terrà a Sharm El Sheikh, nel Novembre 2009, ospitata dal governo egiziano.

L'importanza degli argomenti dibattuti è evidente. Purtroppo nella giornata del 5 ottobre si sono segnalati per la loro assenza i Ministri Brunetta e Gelmini, che avrebbero dovuto partecipare, e anche i relatori Giovanni Bondi e Gianpiero D'Alia, quest'ultimo noto per l'emendamento al pacchetto sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{Carlo}
Nessun commento prima del mio (ed è finita la giornata). A quanto pare, nessuno ha più tempo per credere alle... previsioni degli esperti! Meditate Guru dei blog, meditate...
7-10-2009 22:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5170 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics