In prova: T-Fumo, la sigaretta che fa bene ai polmoni

IL TEST DI ZEUS - L'ultima novità in tema di dipendenze da tabacco: un prodotto assolutamente innocuo per la salute del fumatore e di chi gli sta intorno.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2010]

T-Fumo

Da anni si parla di sigarette elettroniche, e il tema è molto dibattuto soprattutto adesso che gli spazi riservati ai fumatori sono in costante diminuzione, anche alla luce del paventato disegno di legge che intende inserire il fumo nell'elenco dei divieti presenti nel codice della strada.

Le sigarette elettroniche attualmente in commercio, rispetto ai classici chewingum o ai cerotti a rilascio costante di nicotina, hanno il notevole pregio di non privare il fumatore di quella gestualità, quasi rituale, che costituisce un buon 50% della dipendenza dal tabacco. Ma si tratta pur sempre di un trattamento da effettuare sotto stretto controllo medico, per non rischiare di assorbire un'eccessiva quantità di sostanze nocive all'organismo.

L'innovazione rappresentata dalla sigaretta elettronica T-Fumo consiste nell'essere completamente priva di nicotina, di catrame, di anidride carbonica, insomma priva di qualsivoglia sostanza cancerogena o semplicemente nociva per la salute, con tanto di certificazione dell'Unione Europea e marcatura CE: non c'è alcun limite da rispettare, volendo si potrebbe fumare per 24 ore di fila.

Basta prendere la sigaretta T-Fumo e aspirare, profondamente, per essere circondati da nuvolette di innocuo vapore acqueo, e coltivare l'illusione che l'aroma che si percepisce sia tabacco, mentre la punta della sigaretta completa il quadro illuminandosi con la stessa intensità della vera brace di una sigaretta. L'unico neo è il doversi ricordare che è assolutamente vietato maneggiare un accendino.

A parte l'ovvio pregio di poter fumare ovunque, ivi inclusi ristoranti, uffici e mezzi pubblici, non è da sottovalutare il prezzo estremamente contenuto di questo gioiello (50 euro, poco più di una stecca di sigarette).

L'articolo continua...

1 - T-Fumo, la sigaretta che fa bene
2 - Ricarica via Usb e costo contenuto
3 - Efficace per ridurre le sigarette

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sigarette elettroniche, arriva la tassa che fa raddoppiare i prezzi
Lo sboom della sigaretta elettronica

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 89)

{utente anonimo}
Io devo solo dire che T-fumo funziona e anche bene!! Io ho smesso di fumare sigarette vere con T-fumo, adesso respiro meglio, ho ritrovato il mio passo in montagna ecc. Lo consiglio vivamente a chi vuole smettere di fumare.
4-11-2014 05:20

{Pocopratico}
Ciao, svappo da circa dieci giorni, non ci credevo molto, avevo provato mille modi, compreso un modello di sigaretta elettronica presa in farmacia, poi un amico mi haz convinto a prendere la smooke e-go..... è pazzesco, al secondo giorno non avevo già più la voglia della vecchia bionda. Adesso il fumo classico mi da... Leggi tutto
9-5-2012 23:52

{utente anonimo}
La sigaretta elettronica è nociva? Leggi tutto
22-11-2010 11:45

niente postepay che c'ho litigato un secolo fa. anche perchè su tutti i circuiti dove dovevo comprare quattro scemenze io... non me l'accettavano. ho la carta di credito per internet (visa seria fatta in una banca senza conto corrente, zero spese, solo la commissione di un euro quando la ricarico) ma mi secca lo stesso bruciarmela,... Leggi tutto
4-6-2010 22:26

PostePay maddina in questi casi sempre PostePay e se per puro caso non vedi un Https inizia a far roteare il bullock Leggi tutto
4-6-2010 15:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (696 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics