Google lascia la Cina, gli utenti dirottati a Hong Kong

Il motore di ricerca chiude gli uffici e reindirizza gli utenti cinesi sul proprio portale della vicina Hong Kong.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-03-2010]

Google lascia Cina dirotta utenti Hong Kong

Google se ne va dalla Cina: come aveva minacciato, entro il 10 aprile avrà lasciato il Paese, dove resterà soltanto un piccolo drappello di dipendenti a occuparsi di ricerca e sviluppo, mentre la chiusura di tutti gli altri uffici è già iniziata.

Google.cn sta dunque scomparendo: tutti i visitatori già ora vengono reindirizzati verso il portale di Hong Kong, da dove in teoria è possibile accedere a tutti servizi senza incappare nelle maglie della censura.

In pratica, tuttavia, pare che il governo cinese - il quale ha definito "completamente sbagliata" la mossa di Google - si sia già mosso per filtrare anche quei risultati.

Lasciando la Cina, Google si prepara ad affrontare una perdita che gli analisti hanno quantificato in 600 milioni di dollari e pone una seria ipoteca sulla possibilità di entrare nel mercato cinese con altri prodotti, tra cui i telefonini con Android.

Oltre a ciò, dovrà probabilmente sostenere gli interventi del governo, secondo il quale Google "ha violato una promessa scritta" formulata al momento dell'ingresso in Cina: il ministero degli Esteri ha fatto sapere che il caso sarà gestito "secondo la legge".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

beh, il governo usa non vuole inimicarsi i cinesi... la cina è il più grande fornitore degli states in cambio delle forniture si accontentano di cartaccia verde di quella cartaccia verde i cinesi ne hanno ormai una montagna più alta dell'everest se chiedessero di far fronte all'impegno ( la carta moneta è a tutti gli effetti un... Leggi tutto
25-3-2010 10:57

Google sta dimostrando che con la censura non si può lavorare. E comunque la perdita per i Cinesi sarà molto più grave che per Google, e non credo che Baidu o qualsiasi altro surrogato di stato possa rimediare al danno. Purtroppo la Cina è un modello per molti politici occidentali, di destra come di sinistra, che vedono di buon occhio... Leggi tutto
25-3-2010 10:26

NON IMPORTA, se google perderà soldi e mercato, GOOGLE é una società occidentale e deve comportarsi come tale! I cinesi fosse per me si sarebbero già RIDIMENSIONATI un bel po'!!! :twisted: GENTE INCIVILE, si comportano come le locuste!
24-3-2010 20:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo operatore principale di telefonia mobile?
Tim
Vodafone
Tre
Wind
Un operatore virtuale (Carrefour, PosteMobile, ecc.)
Utilizzo più Sim
Non ho il cellulare... ma non mi crede nessuno

Mostra i risultati (4732 voti)
Febbraio 2020
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Tutti gli Arretrati


web metrics