Missione simulata su Marte, c'è anche un italiano

Al via l'esperimento che simulerà il viaggio verso il Pianeta Rosso. I sei volontari resteranno isolati per 520 giorni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-06-2010]

Mars 500 missione simulata Marte

C'è anche un italiano - il ventisettenne Diego Urbina - tra gli scienziati reclutati dall'Agenzia Spaziale Europea per la prima missione simulata di un viaggio completo verso Marte (e ritorno), battezzata Mars 500.

I sei membri dell'equipaggio, scelti a livello europeo, si sono rinchiusi ieri all'interno dei tre moduli (Abitativo, Medico e Manutenzione) che li ospiteranno per 520 giorni: avranno a disposizione uno spazio di circa 180 metri quadrati, dove sono state ricreate il più fedelmente possibile le condizioni che dovranno affrontare gli astronauti che per davvero, un giorno, viaggeranno verso il pianeta rosso.

La durata è stata decisa prendendo in considerazione un periodo di 250 giorni per l'andata, 240 per il ritorno e 30 giorni di soggiorno sul pianeta.

Nonostante la missione reale possa avere luogo verosimilmente solo tra una trentina d'anni, il lungo esperimento che ha avuto inizio servirà a studiare in particolare gli effetti psicologici che un così lungo periodo di isolamento e di convivenza forzata in uno spazio ristretto avrà sugli astronauti, impegnati in attività quotidiane che li assorbiranno per quasi un anno e mezzo.

La giornata tipo - simulata all'interno della struttura appositamente realizzata presso l'Istituto di Problemi Biomedici di Mosca - comprende le operazioni di manutenzione dei moduli, attività di esercizio fisico e ore di riposo.

Un'astronave in viaggio verso Marte che voglia comunicare con la Terra deve mettere in conto un ritardo di diversi minuti (fino a un massimo di circa 45) prima che il segnale compia tutto il tragitto: anche questa caratteristica sarà sperimentata, così come saranno simulate alcune emergenze mediche e tecniche.

La missione Mars 500 non nasce dal nulla: è stata preceduta da due esperimenti di durata inferiore: il primo, che ha comportato un isolamento dei volontari per 14 giorni, si è concluso nel novembre del 2007; il successivo, che ha avuto termine nel luglio del 2009, è invece durato 105 giorni.

Un tentativo di questo genere non è esclusiva dell'Agenzia Europea: anche la Nasa è interessata a raggiungere Marte e già nel 2008 alcuni ricercatori del Mit passarono due settimane nel deserto dello Utah per ricreare le condizioni ambientali di una permanenza sul pianeta.

In aggiunta alla simulazione principale ci saranno diversi esperimenti "satelliti" che permetteranno di verificare altre particolari condizioni della missione su Marte, come l'esposizione alle radiazioni e la prevenzione degli effetti causati dall'assenza di gravità.

Chi vuole seguire l'andamento della missione Mars 500 può farlo attraverso il sito appositamente realizzato, in russo e in inglese.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{Gherardi}
priorità nella ricerca Leggi tutto
7-6-2010 17:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5708 voti)
Marzo 2021
Come difendersi da un robot di Boston Dynamics
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 1 marzo


web metrics