In prova: AVM FRITZ!WLAN Repeater N/G

IL TEST DI ZEUS - Un sistema facile e veloce per estendere una rete Wi-Fi. E che è anche in grado di trasmettere uno streaming audio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-06-2010]

FRITZ!WLAN Repeater N/G

La praticità di una rete Wi-Fi è fuori discussione: attraverso un solo router è per esempio possibile collegare più Pc a Internet tramite un router senza dover posare cavi. Se però i computer si trovano lontani alla sorgente del segnale wireless, è possibile che detto segnale non arrivi fino a loro.

La soluzione di AVM a questo problema si chiama FRITZ!WLAN Repeater N/G, un dispositivo compatto e facile da usare che espande in un attimo la portata di qualunque rete senza fili.

Il repeater, anche se fa parte della famiglia di prodotti Fritz!, lavora perfettamente con qualunque tipo di router Wlan (non è richiesto nemmeno il WDS - Wireless Distributoin System - ossia il sistema che consente l'interconnessione degli access point wireless): supporta gli standard Wi-Fi 802.11 a/b/g/n e permette quindi, se usato al massimo delle sue possibilità, di estendere una Wlan che viaggia a 300 Mbit/s.

Il prezzo non è proprio contenuto, ma l'installazione è semplicissima. Il repeater si inserisce direttamente in una presa di corrente - può essere necessario un adattatore Schuko - e, dopo una breve attesa necessaria per caricare il firmware (durante la quale il display si illumina), è pronto per la configurazione.

Se si possiede un Fritz!Box 7270, unico modello con il quale è per ora supportata la funzione WPS (Wi-Fi Protected Setup), quest'operazione non richiede più di pochi secondi: basta premere il pulsante rosso che appare sul display, sensibile al tocco, del repeater ed entro due minuti il tasto Wlan del Fritz!Box; immediatamente i due dispositivi stabiliranno una connessione, impostando automaticamente tutti i parametri, crittografia compresa.

Il supporto agli standard crittografici è piuttosto completo e comprende Wep-64, Wep-128, Wpa e Wpa2.

Chi non può sfruttare il WPS ha due alternative altrettanto semplici, seppure un po' meno rapide. Se si possiede un sistema Windows, si può scaricare il wizard di configurazione reso disponibile sotto forma di file eseguibile dal sito di AVM; se invece si usa un altro sistema operativo (ma questo sistema, ovviamente, funziona anche con Windows), è sufficiente collegarsi alla rete Wlan creata dal repeater stesso, aprire il browser, inserire l'indirizzo http://fritz.repeater e immettere le credenziali di default per eseguire le impostazioni via browser.

Qualunque sia la strada prescelta serviranno davvero pochi momenti per essere operativi; a quel punto sarà possibile sondare tutte le diverse possibilità di configurazione - accessibili tramite l'interfaccia Web - che, come da tradizione AVM, non sono poche, specie per un dispositivo che ha per vocazione un unico compito.

Durante il funzionamento sul display a Led rossi scorreranno alcune informazioni utili: la potenza del segnale mostrata sotto forma di grafico, l'indirizzo IP del ripetitore, e l'ora corrente; è anche possibile indicare, in alternativa, un testo a piacere.

Tramite l'interfaccia di configurazione via browser è possibile impostare gli orari di accensione e spegnimento (inoltre, se non ci sono client collegati, la potenza è automaticamente ridotta al minimo), l'identificativo di rete da trasmettere (il Ssid, che di default è uguale a quello della rete estesa), regolare la potenza di emissione e variare i parametri della rete Wlan.

Non è possibile tuttavia assegnare al Repeater un indirizzo statico; se si vuole procedere in questo senso occorrerà agire sulle impostazioni del server Dhcp affinché assegni sempre lo stesso indirizzo IP all'indirizzo MAC del ripetitore.

Tutto bene e tutto facile, dunque, almeno finché non abbiamo provato a cambiare il Ssid della rete Wlan da estendere. A quel punto il ripetitore ha perso la connessione (mentre il display mostrava l'immagine di un orologio) e pertanto ci siamo trovati impossibilitati a modificare le sue stesse impostazioni.

L'assenza di un manuale cartaceo e di un pulsante visibile per ripristinare le impostazioni di fabbrica (e rieseguire il wizard dall'inizio) ha complicato ulteriormente le cose. Per fortuna ci è venuto in soccorso il sito di AVM dove, tra le FAQ, è presente una pagina che spiega proprio come riportare il Repeater alle condizioni originali.

I quadratini rossi che appaiono nella parte inferiore del display, infatti, fungono anche da "frecce di navigazione" per muoversi all'interno di un sintetico menu, dai simboli non sempre chiari, che consente di operare quando non è possibile connettersi al repeater.

L'articolo continua...

1 - In prova: AVM FRITZ!WLAN Repeater N/G
2 - Trasmettere l'audio in streaming

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Buongiorno a tutti mi presento sono una new entry e mi chiamo Cristiano. Ho una domanda ... Stavo appunto cercando una maniera di rilanciare il segnale wifi del router che ho nell'altra casa, che dista dall'abitazione attuale circa 100 mt e tra le due case non ci sono ostacoli .. Ora secondo Voi questo repeater "AVM FRITZ!WLAN... Leggi tutto
25-5-2011 09:49

sarebbe bello se funzionasse ... aggiornamento Leggi tutto
23-9-2010 10:42

Se non riesci a configurare il repeater nemmeno nella modalità manuale (come evidenziato nella recensione) allora forse ha davvero qualcosa che non va... facci sapere cosa ti dice l'assistenza.
1-9-2010 13:04

FRITZ!WLAN Repeater: sarebbe bello se funzionasse Leggi tutto
1-9-2010 10:29

Yes, è possibile specificare address statici (direttamente dal router).
25-6-2010 10:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2254 voti)
Luglio 2020
Copia sigillata di Super Mario Bros. va all'asta per una cifra da record
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics