Google traccia la mappa della censura online

Transparency Report mostra le richieste di censura ricevute da Google. La funzione Traffic svela le interruzioni dei servizi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-09-2010]

Google transparency report mappa censura traffic

Il censurometro di Google, ufficialmente noto come Transparency Report, guadagna una nuova funzione: Traffic, che mostra le "interruzioni nel flusso libero di informazioni".

Transparency Report esiste sin dallo scorso aprile e mostra il numero delle richieste di rimozione dei contenuti ricevute da Google, da governi, autorità giudiziarie ed enti pubblici o privati.

Come già facevano notare allora, alcune richieste sono legittime, in quanto si possono trovare in Rete contenuti che violano alcune norme, in particolare quelle relative al diritto d'autore; altre, invece, si possono classificare solamente come censura.

Grazie a questo strumento scopriamo che i dati aggiornati per l'Italia mostrano un totale di 69 richieste di rimozione, per un totale di 1655 contenuti, per la maggior parte video di YouTube: il servizio, ora mostra anche i dati divisi per piattaforma.


Clicca per ingrandire

La novità odierna è però rappresentata da Traffic, un grafico che mostra il traffico, appunto, generato dai vari servizi di Google Paese per Paese.

In tal modo si può scoprire se e quando un determinato servizio viene interrotto; può trattarsi di un guasto tecnico (per esempio un cavo tranciato), oppure di censura governativa.

Per esempio il grafico relativo all'Iran mostra come YouTube sia inaccessibile in quel Paese sin dal 12 giugno 2009: visivamente, c'è un drastico calo del traffico a testimoniarlo.


Clicca per ingrandire

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google, rimossi mezzo miliardo di link pirata

Commenti all'articolo (1)

INTERESSANTE, sto già "spippolando" in giro.... :light:
23-9-2010 10:39

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2237 voti)
Dicembre 2019
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Tutti gli Arretrati


web metrics