E la grattugia diventò hi-tech

Materiali scelti dal fornitore di Apple e tecnologia senza fili per Gratì 2.0 di Ariete. Un piccolo elettrodomestico dall'anima geek.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-10-2010]

gratì 2.0

Che grattugi il formaggio non è una novità, lo fa da vent'anni. Ma ora la classica grattugia elettrica di Ariete ha qualcosa in più.

Una nuova posizione verticale salvaspazio e quattro vivaci colori (il deciso Purple grape, il solare Orange juice, il fresco Green apple e il raffinato Pink berry), strizzando l'occhio agli iPod, gli hanno fatto conquistare l'appellativo di Gratì 2.0.

Il rimando alla tecnologia non è casuale: così come altri storici prodotti del made in Italy e i gadget tecnologici di culto nel mondo, anche questo funzionale elettrodomestico (che grattugia fino a un chilo di formaggio, ma anche frutta fresca, cioccolato e pane secco) ha deciso di rinnovarsi nel segno del design con finiture di pregio, tinte sgargianti e materiali di qualità scelti proprio dal fornitore ufficiale della Apple. E poi è wireless.

Tutti reginetti della pastasciutta, insomma, senza perdere la nomea di incalliti geek.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
David Guetta: ''La pirateria mi fa guadagnare''
13 gadget fantascientifici che esistono già
Negli USA spalmano formaggio per sgelare le strade

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Grande strategia di marketing! Complimenti all'Ariete! Oggi per vendere una cagata qualunque basta dire che è costruita con "materiali di qualità scelti dal fornitore ufficiale della Apple" e che è "wireless", che comunque non credo abbia la tecnologia "spaziale" degli spazzolini da denti, ma che... Leggi tutto
4-10-2010 10:48

Emmenomale che è cambiato, perchè della versione precedente ne ho sbattuto via uno seminuovo il cui manico pressa-formaggio si è spezzato alla sola pressione della mia mano. Il dubbio è che io abbia avuto una mano-morsa o semplicemente che la qualità della plastica fosse inadeguata. Certo che ora con i colori trendy e il wireless sarà... Leggi tutto
3-10-2010 11:45

eh, si, evidentemente stanno raschiando il fondo del barile... a questo punto diventa "interessante" anche la famosa CASALINGA DI VOGHERA :lol:
2-10-2010 21:01

O perbacco, non pensavo che anche la massaia Carmela fosse geek... :shock:
2-10-2010 17:07

sai com'è... il marketing AMA riempirsi la bocca di parole di moda, anche per prodotti a bassa tecnologia. Suppongo che sia la ricarica "wireless" in pratica ad induzione, come DA SEMPRE per gli spazzolini elettrici! :wink:
1-10-2010 22:50

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1255 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics