Microsoft contro Apple per l'App Store

Apple vorrebbe trasformare "App Store" in un marchio registrato. Microsoft si oppone: si tratta di una dizione troppo generica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-01-2011]

App Store marchio Microsoft opposizione

Sin dall'apertura nel 2008 Apple ha cercato di proteggere commercialmente l'App Store trasformandone il nome in un marchio registrato.

La richiesta è stata presentata all'Ufficio Brevetti e Marchi Registrati degli Stati Uniti, dove si trova tuttora per essere valutata. Lunedì, però, è apparso all'orizzonte un ostacolo improvviso presentato da Microsoft.

L'azienda di Redmond si è infatti formalmente opposta alla concessione dello status di marchio alla dicitura App Store, sostenendo che si tratta di un "termine generico per indicare servizi di vendita che forniscono applicazioni".

In questo caso Microsoft ricopre il ruolo della paladina del buon senso, che fa notare come app sia un'abbreviazione comune per applicazione e store sia un termine ancora più comune per indicare "un luogo dove vengono venduti dei beni".

Per fornire sostegno alla propria mozione Microsoft ha presentato un elenco dei vari "app store" esistenti per i vari sistemi: dall'Android Market di Google all'App World di RIM, dal Marketplace di Microsoft stessa all'Ovi Store di Nokia passando per l'App Catalog di HP/Palm e il Samsung Apps di Samsung, tutti comunemente indicati come app store dalla stampa.

Una volta tanto si potrebbe appoggiare la mossa di Microsoft, se non provenisse dall'azienda che ha trasformato la parola Windows in un marchio registrato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Da che pulpito... In ogni caso, bisogna avere un minimo di coerenza: o si rifiuta il concetto di brevetto tout-court, oppure ognuno Ŕ libero di brevettare qualsiasi cosa (salvo tutelare diritti pregressi). Senza tenere conto che tutti gli esempi riportati da Microsoft probabilmente non sarebbero neanche esistiti se Apple non avesse... Leggi tutto
14-1-2011 10:56

E "Internet" Explorer? :twisted:
14-1-2011 09:07

Per non parlare di "Word"... Leggi tutto
14-1-2011 08:32

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi grandi trend dominerÓ maggiormente il mercato dell'Information & Communication Technology nei prossimi due anni?
Cloud Computing
Mobility
Virtualizzazione
Sicurezza e Risk Management
Energy Efficiency
Business Intelligence
Big Data

Mostra i risultati (1375 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics