Microsoft, trimestre oltre le previsioni

L'azienda di Redmond incassa utili per più di 6 miliardi di dollari. Tutto merito di Windows 7, Kinect e Office.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-01-2011]

Microsoft trimestre positivo 20 miliardi fatturato

Nonostante i ritardi nel settore mobile e in quello dei tablet, i risultati dell'ultimo trimestre fiscale resi noti da Microsoft sono decisamente positivi.

L'azienda di Redmond ha fatturato 20 miliardi di dollari, per un utile netto di 6,63 miliardi di dollari: sorprendendo gli analisti, che davano quasi per certo un sorpasso di Apple, Microsoft ha ottenuto profitti maggiori, seppure di "soli" 63 milioni di dollari.

Tutto ciò si traduce in una crescita del 5% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa. Tale risultato è calcolato tenendo conto che all'inizio del 2010 vennero aggiunti 1,71 miliardi di fatturato differito, generato dai preordini di Windows 7; senza queste cifre, la crescita sarebbe del 15%.

Windows 7 ha certamente gran parte del merito per il conseguimento di questi risultati: si stima che ormai il 20% dei PC che accedono alla rete abbia installata l'ultima versione di Windows, che ha rapidamente fatto dimenticare l'immediato predecessore.

Un altro prodotto di successo è Kinect: lanciato da poco, è stato venduto in 8 milioni di esemplari nei 60 giorni successivi all'arrivo sugli scaffali, e ha trascinato con sé anche la console Xbox 360, che ha visto crescere le proprie vendite (con un aumento del 55% anno su anno).

Infine non si può non citare la divisione Business, che in questo trimestre si è comportata bene al di là delle previsioni: il suo fatturato è cresciuto del 24%, grazie all'alta domanda per Office 2010.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5129 voti)
Aprile 2020
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Tutti gli Arretrati


web metrics