Julian Assange™ diventa un marchio registrato

Il fondatore di Wikileaks protegge il proprio nome dall'uso giornalisti, in pubblico e nei servizi d'intrattenimento.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 02-03-2011]

Julian Assange trademark marchio registrato

Tra tutte le mosse possibili che Julian Assange avrebbe potuto fare questa è forse la meno attesa: mentre aspetta di conoscere il proprio destino - scoprendo se verrà estradato in Svezia - ha deciso di registrare il proprio nome come marchio.

Il fondatore di Wikileaks ha messo al lavoro i propri legali - già abbastanza impegnati - e due settimane fa ha sottoposto la richiesta all'Ufficio per la Proprietà Intellettuale del Regno Unito.

Se nessuno si opporrà, dal prossimo 4 maggio Julian Assange sarà un marchio registrato e tale qualifica varrà quando usato in discorsi pubblici, articoli giornalistici, servizi educativi e d'intrattenimento.

A pensarci bene, la decisione non è poi così strana: Assange, in fondo, già fa uso della propria immagine al fine di raccogliere denaro per Wikileaks tramite vari prodotti di merchandising.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

naturalmente io parlo per me, visto che sono stato citato, con buona pace del Criptico... intendo dire che la bolla Wikileaks è stata gonfiata all'inverosimile dai media di tutto il Mondo, anche se conteneva delle emerite trxxxxe, e che perciò ora Mr. Assange se la tira un po' troppo! Leggi tutto
4-3-2011 01:47

Francamente non ho capito nemmeno io, forse se volessi essere un pò meno criptico...
3-3-2011 19:19

Se il pitone intende dire "Io l'avevo detto!" vabbe'! ... l'aveva detto e allora? a noi cosa ci cambia? :old: Leggi tutto
3-3-2011 14:47

credetemi, non è solo colpa sua! Leggi tutto
3-3-2011 01:51

Si chiama delirio... Leggi tutto
2-3-2011 21:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di più per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1814 voti)
Dicembre 2019
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Tutti gli Arretrati


web metrics