Firenze, lo spaccio di droga viaggia su Facebook

Arrestati tre ragazzi che spacciavano marijuana tramite il social network.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-03-2011]

Spacciavano su Facebook Firenze carabinieri

I carabinieri hanno arrestato per spaccio di droga tre studenti delle superiori della provincia di Firenze, un diciannovenne e due minorenni che tra poco compiranno 18 anni.

Gli investigatori li hanno scoperti dopo aver fermato un giovane e averlo scoperto in possesso di marijuana: questi avrebbe poi confessato di aver tenuto i contatti con chi lo riforniva utilizzando Facebook.

Dai messaggi inviati sul social network i carabinieri sono dunque risaliti a uno dei due minorenni arrestati e, quindi, ai suoi due complici: tutti e tre hanno subito confessato e il maggiorenne ora si trova agli arresti domiciliari.

Secondo quanto emerso dalle indagini ogni cliente arrivava a spendere anche 1.000 euro all'anno per acquistare la droga fornita dal terzetto.

Non è peraltro la prima volta che Facebook si rivela uno strumento utile a traffici illegali: soltanto lo scorso settembre i carabinieri di Todi hanno arrestato una ragazza, da poco maggiorenne, che vendeva hashish sul social network.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ragazzine adescano coetanei su Facebook e gli svaligiano casa

Commenti all'articolo (2)

poi bisogna essere proprio furbi per fare ste cose su fb ;)
6-4-2011 21:37

Non credo proprio che si possa in qualche modo "criminalizzare" FB anche per questo, potevano pure farlo tramite mail, messenger, SMS o altro. In sostanza la strategia si adatta semplicemnte ad utilizzare il mezzo a maggior diffusione e pi di moda. :roll:
2-4-2011 17:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual il primo dispositivo che utilizzi, la mattina?
Il cellulare
La Tv
La radio
Il computer
Il rasoio
La macchinetta del caff
L'asciugacapelli

Mostra i risultati (3556 voti)
Novembre 2019
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Omessa custodia del cellulare, sanzionata l'insegnante del post anti-Arma
Smartphone e batteria, con la modalità scura si risparmia davvero
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Tutti gli Arretrati


web metrics