Intel presente il drive SSD da 600 Gbyte

Velocissimo e capiente, ha un solo difetto: il prezzo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-03-2011]

Intel SSD 320 Series 660 GB 1069 dollari

Per chi non bada a spese, Intel ha realizzato delle unità SSD di dimensioni comparabili a quelle degli hard disk tradizionali ma con le prestazioni superiori tipiche dei drive a stato solido.

L'ultima generazione degli SSD 320 Series, costruita con tecnologia a 25 nanometri, è infatti disponibile in tagli che vanno da 40 a 600 Gbyte; messi alla prova, raggiungono una velocità di scrittura sequenziale pari a 220 Mbyte/s, mentre la lettura sequenziale arriva a 270 Mbyte/s.

I prezzi, naturalmente, non sono propriamente paragonabili a quelli degli hard disk: un drive da 160 Gbyte costa 289 dollari, uno da 600 Gbyte arriva a ben 1.069 dollari (per lotti da 1.000 unità).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{Osvaldo}
Scusa, non sono aggiornato, chiedo: ma gli SCSI li fanno ancora? Io non ne vedo traccia sui listini. Comunque al prezzo attuale (ma fosse anche la metà sarebbe uguale) gli SSD a livello consumer possono andare bene come ha scritto OXO, cioè dischi di avvio e swap, per il resto HD normali. Altra possibilità interessante erano dischi... Leggi tutto
4-4-2011 11:31

Gli SSD non vanno paragonati ai normali dischi per usi domestici o amatoriali, ma ai sistemi SCSI. Costano poco meno degli SSD, offrono al più le stesse prestazioni, aggiungono una notevole complessità al sistema ed aumentano i rischi che qualcosa vada storto, infatti sono fonte di frequenti grattacapi (io ne sono appena uscito salvando... Leggi tutto
2-4-2011 11:49

Io ho un ssd Intel da 80GB come disco di installazione (partizionato per far girare anche il file di SWAP) e devo dire che la differenza si sente in maniera lampante.
1-4-2011 15:18

{Osvaldo}
Avete letto bene i prezzi? Gli HD attuali hanno ancora anni di vita.. (diciamo almeno 4, un paio di generazioni di PC), al momento il costo/byte è inarrivabile per ogni altra tecnologia Leggi tutto
1-4-2011 11:24

vero, ma non so se questo sia bene o male... Leggi tutto
1-4-2011 01:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (719 voti)
Luglio 2020
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Tutti gli Arretrati


web metrics