Ubuntu, 200 milioni di utenti in quattro anni

Mark Shuttleworth mira in alto e vede gli utenti della famosa distribuzione crescere a dismisura.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-05-2011]

Non ha certamente mire modeste Mark Shuttleworth, il fondatore di Canonical: parlando in occasione dell'Ubuntu Developer Summit di Budapest, in Ungheria, l'uomo dietro la distribuzione ha dichiarato che entro i prossimi quattro anni vuole raggiungere i 200 milioni di utenti.

Dati ufficiali sul numero attuale non ce ne sono, ma le stime più attendibili parlano attualmente di 12 milioni di utenti: il lavoro che aspetta Canonical nei prossimi anni sarà dunque molto intenso, soprattutto perché per raggiungere quella cifra dovrà convincere molti utenti Mac o Windows a cambiare bandiera.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Io spero solo che non faccia troppi danni e che vada a "chiedere" cosa desidera la comunità ALLA comunità anziché AI suoi pensieri personali. Leggi tutto
16-5-2011 10:53

Concordo.... la compatibilità hardware è sempre un supplizio. Non tanto sulle periferiche principali quanto tutti quei "contorni" tipo microfono, webcam, touchpad, touchscreen, tasti funzione. Ogni volta è un calvario andarsi a sistemare tutto a manina, rischiando sempre di far danni. Ubuntu, per quanto ad un buon livello è... Leggi tutto
16-5-2011 10:29

Però eta, un netbook ok, il fisso ok ma un portatile? Ci sono in giro macchine col pinguino ma la qualità hardware lascia un po' a desiderare e nei rari casi in cui invece c'è pure quella, abbiamo caratteristiche prestazionali inferiori. Io mi accontenterei che l'hw dei portatili che i grandi produttori mettono in giro siano compatibili... Leggi tutto
13-5-2011 01:31

L'utente può scegliere. Ti fai assemblare o ti assembli un pc e gli metti sopra quello che ti pare. E' vero, ora vanno di moda i netbook ma anche per quelli ora ci sono alternative (non faccio nomi per non indisporre zeussino) che hanno già GNU/Linux preinstallato basta cercarle. :roll: Leggi tutto
12-5-2011 22:28

{Giacomo}
Fattibile SE all'acquisto di un nuovo PC/Notebook un utente potrà scegliere QUALE OS avere GIA' installato e quanto ciascuno gli costa (anche gli OEM hanno un costo... ORA NASCOSTO e non eliminabile)
12-5-2011 14:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (6395 voti)
Agosto 2020
Mozilla licenzia il 25% dei dipendenti
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics