L'elicottero a pedali esiste davvero

Mosso unicamente dalla forza umana, dovrà restare in aria per almeno 60 secondi per vincere il Premio Sikorski.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-05-2011]

Gamera elicottero a pedali

Un gruppo di 50 studenti dell'Università del Maryland ha deciso di realizzare un sogno impossibile: realizzare un elicottero a pedali perfettamente funzionante.

Lo scopo è conquistare il Premio Sikorsky messo in palio nel 1980 dalla American Helicopter Society senza che nessuno sia mai riuscito a ottenerlo: le condizioni per vincerlo sono la creazione di un elicottero a propulsione unicamente umana, che resti in aria per 60 secondi e raggiunga un'altezza di tre metri dal suolo.

Gli universitari concorreranno con Gamera, un velivolo dotato di una curiosa struttura a X, in cui il pilota siede nel mezzo e alle quattro estremità del quale si trovano altrettanti rotori.

Realizzato in materiali leggeri come balsa, mylar e fibra di carbonio pesa complessivamente 95 kg, pilota compreso.

Il tentativo di conquista del Premio Sikorski si è svolto lo scorso 11 maggio ma è purtroppo fallito.

Il Gamera, pilotato dalla ventiquattrenne Judy Wexler, si è davvero sollevato da terra, ma soltanto per quattro secondi. Il risultato è stato comunque incoraggiante per il team che ha progettato l'elicottero a pedali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{Giona Antonio}
Ma che tecnica e tecnica qui sitratta dell`ennesimo imbroglio via internet 15$ per l`iscrizione poniamo che la notizia venga diffusa anche solo a un milione di persone di cui solo un terzo versi la quota iscrizione avremo un totale di ben 5000000 di dollari chiamali fessi e poi ci lamentiamo dei napoletani!!!Tecnicamente con i limiti... Leggi tutto
28-5-2011 15:48

Sia chiaro che qui di tecnologicamente interessante c'e' (quasi) solo la dieta e la preparazione atletica del motore umano (stavo per scrivere "pilota" ma mi pare fuori luogo). Anche se il mezzo, meccanicamente ed aerodinamicamente, si avvicinasse alle prestazione teoriche, occorrerebbe un atleta eccezionale come rapporto... Leggi tutto
16-5-2011 16:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1432 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics