Doom e Doom II sbarcano in Germania (17 anni dopo)

Cancellato il divieto di distribuzione: i due videogiochi hanno ormai valore storico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-09-2011]

Doom Germania toglie ban

Bethesda Softworks presto inizierà a distribuire in Germania due "nuovi" videogiochi: Doom e Doom II.

Si tratta proprio dei capitoli usciti nel 1993 e nel 1994, ma che per la Germania sono inediti in quanto finora la loro vendita era vietata.

Bethesda ha convinto l'organismo che a suo tempo decretò il bando del fatto che - vuoi per la grafica ormai antiquata, vuoi per i contenuti decisamente "annacquati" se confrontati con quelli dei giochi attuali - i contenuti di Doom e Doom II non rappresentano più quel pericolo per i giovani che era costato loro l'esilio.

Le autorità tedesche si sono sostanzialmente dichiarate d'accordo, ma precisando che i giochi sono stati riammessi perché Doom è ormai considerato «d'interesse storico».

Resta comunque fuori commercio una particolare versione di Doom II: quella che contiene alcuni livelli provenienti da Wolfenstein 3D, e che quindi contengono simboli e immagini legati al nazismo.

Ancora non si sa quando Doom e Doom II saranno disponibili in Germania; Bethesda ha dichiarato che ciò avverrà «al più presto».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Doom si arrende ai pirati
Giocare a Doom sul display della stampante

Commenti all'articolo (5)

Anche le precedenti versioni!!! :shock: Ciao Leggi tutto
10-9-2011 15:52

Questa non la sapevo! :shock: E pensare che questi qua voglio guidare l'Europa imponendo a tutti le loro idee... del resto non ce l'hanno fatta per ben due volte nel secolo scorso con la forza, mi sa che ci riusciranno oggi in modo più subdolo. P.S. Doom fu veramente qualcosa di epocale per i videogiochi quando uscì, solo dei poveri... Leggi tutto
10-9-2011 14:38

Non solo esiste un mercato "indipendente" per queste cose in Germania.. Dunque molti Tedeschi saranno rimasti sorpresi che era illegale comperarlo quando da anni lo avevano comperato tranquillamente. Tutti soldi persi per il fisco per un puntiglio. Sembra la storia della musica dei Beatles che erano vietati nello Stato... Leggi tutto
6-9-2011 20:40

Cancellare i simboli del nazismo non basterà a cancellare la storia dalla memoria del mondo... per quanto i tedeschi possano sperarci...
6-9-2011 16:20

{Paolo}
Semplicemente ridicoli! Ma sono consapevoli della gente che se li sono scaricati illegalmente negli ultimi 10 anni?
5-9-2011 17:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2276 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics