Procurato allarme per post su Twitter

Annunciano su Twitter una sparatoria a scuola e scatenano il panico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-09-2011]

Twitter procurato allarme terrorismo messico

Veracruz, popolosa città da mezzo milione di abitanti nel Messico meridionale, non è una zona particolarmente tranquilla.

Non sono rari gli scontri tra i trafficanti di droga che, a volte, coinvolgono anche passanti innocenti, bambini compresi. Spesso la stampa non ne dà notizia, e allora i social network e Internet in generale diventano l'unica fonte di informazione.

Quando dunque un insegnante di matematica e una giornalista e commentatrice radiofonica hanno annunciato su Twitter che un gruppo di uomini armati aveva preso d'assalto alcune scuole, uccidendo, ferendo o rapendo alcuni bambini, è comprensibilmente scoppiato il panico.

«Mia cognata mi ha appena chiamato, completamente sconvolta: hanno appena rapito cinque bambini dalla scuola» recita un tweet; un altro, di tre giorni precedente, sosteneva che «hanno ucciso sei ragazzi tra i 13 e i 15 anni a Hidalgo»; e ancora: «hanno preso cinque bambini, è un gruppo armato».

Nulla di tutto ciò era vero. Ma i genitori che hanno letto i tweet si sono precipitati verso le scuole per portare a casa i propri figli, creando il caos e causando una ventina di incidenti.

Molti ragazzi sono rimasti a casa da scuola il giorno successivo e la tensione è rimasta alta. Poi l'allarme è rientrato, anche perché non stava succedendo nulla.

Ora i due autori dei post originari - in seguito ripresi da almeno altri 15 utenti, anch'essi sotto indagine - sono accusati di terrorismo e sabotaggio e rischiano sino a 30 anni di prigione.

Il loro avvocato difensore sostiene che «non c'era intenzione da parte loro di dare vita a questa situazione. Hanno semplicemente informato; erroneamente, ma hanno informato».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

"Sarà vero? Nel dubbio forwardo la mail a tutti i miei contatti"
12-9-2011 17:31

Secondo me volevano informare del fatto che era finito il caffé a scuola ma ERRONEAMENTE hanno scritto che i bambini sono stati rapiti torturati e massacrati, a causa di un errore di spelling (anche detto errore di sbaglio).
12-9-2011 17:16

erroneamente significa che erano in buona fede...dunque l'insegnante e la giornalista hanno semplicemente divulgato una voce che era arrivata loro.... peccato che essendo una insegnante e l'altra giornalista potevano/dovevano verificare...specie la seconda che dovrebbe verificare per mestiere... Leggi tutto
12-9-2011 14:53

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (1777 voti)
Ottobre 2019
MacOS Catalina, controllate le applicazioni prima di migrare
Il Galaxy S10 si sblocca con qualsiasi impronta
Windows 7 a fine vita, Microsoft importuna coi pop-up
Linux, seria falla nel comando sudo
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Tutti gli Arretrati


web metrics