Wikipedia sciopera contro il ddl intercettazioni

L'enciclopedia online chiude volontariamente per protesta contro l'obbligo di rettifica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 05-10-2011]

Wikipedia sciopero protesta ddl intercettazioni 29

Il ddl sulle intercettazioni - comunemente noto come legge ammazzablogger per l'ormai noto comma sull'obbligo di rettifica - preoccupa anche Wikipedia.

In effetti, se c'è un sito che rischierebbe di trovarsi in seria difficoltà, per la sua stessa natura partecipativa e aperta e per l'elevato numero di articoli che contiene, a rispondere alle richieste di rettifica che potrebbero piovergli contro, questi è proprio Wikipedia.

L'edizione italiana dell'enciclopedia online ha quindi deciso di dar forma alle proprie preoccupazioni indicendo uno sciopero di protesta, e chi visita l'home page trova ora un comunicato che ne spiega le ragioni.

«in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando» si legge. «La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero».

Il pericolo risiede tutto in quel comma 29 che prevede l'obbligo di rettifica entro 48 ore per tutti i siti web in risposta a «qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine».

«Purtroppo» - spiega ancora Wikipedia, dando voce a quelle che sono le perplessità di molti - «la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato».

Ciò minerebbe seriamente le basi su cui poggia Wikipedia, impedendole di continuare a essere libera e aperta ai contributi di tutti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 33)

Ok, adesso ho capito, grazie! :wink:
7-10-2011 18:24

solo corretto togliere il numero? indispensabile (recente Cassazione) per il resto, è così. (comunque il post delirante infine è stato tolto, conteneva appunto indirizzo e numero di telefono della persona presa di mira "a tappeto" da un tizio che probabilmente si sente "un principe satirico") la reazione media,... Leggi tutto
7-10-2011 18:15

Già, lo siamo tutti, anzi, non proprio tutti: alcuni sono buffoni e basta. :roll: Leggi tutto
7-10-2011 17:07

Questo passaggio mi è oscuro, per quanto l'ho riletto non ne capisco il senso. Potresti rispiegare per favore? :mrgreen: Leggi tutto
7-10-2011 16:58

capisco cercare notizie velocemente magari già tradotte, cercare riferimentri alle fonti, ma per la tesi fare uno sforzino in più ? non è la tesina di terza media, su dai lavoriamo un po' !!!!! javascript:emoticon(':roll:') Leggi tutto
7-10-2011 16:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te, come nascono la maggior parte delle bufale che girano su Internet?
Come scherzi rivolti esclusivamente ad amici e conoscenti (che poi involontariamente li propagano in giro)
Dalla "buona volontà" di persone che credono di fare un favore al mondo diffondendo dicerie e stranezze dandole automaticamente per buone
Dalla curiosità di vedere se una propria invenzione possa diventare "famosa" sulla rete, ma anche quanta gente ci arriverà a credere e con che velocità si propagherà
Dalla volontà di creare disinformazione su determinati argomenti
Altro (specificare)

Mostra i risultati (2318 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics