Appello a Monti per abbattere lo spread digitale

L'Internet Governance Forum chiede al nuovo governo di attuare subito l'agenda digitale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-11-2011]

Mario monti agenda digitale igf

Mentre Mario Monti veniva nominato senatore a vita e si preparava a ricevere l'incarico di presidente del Consiglio dei Ministri, l'Internet Governance Forum 2011 di Trento gli inviava una lettera in cui ribadiva le necessità dell'Italia in tema di digital divide.

Anzi, pare che ormai non si debba parlare più di digital divide ma di spread digitale, mutuando il termine usato dagli economisti per definire il differenziale di rendimento tra i BTP italiani e i bund tedeschi.

Il concetto, in effetti, è lo stesso: rispetto ad altri Paesi europei l'Italia mostra un ritardo - nello sviluppo delle infrastrutture e nel diffondersi di una "cultura digitale" - decisamente tangibile, ed è tempo di mettervi mano. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Hai fiducia nel governo di Mario Monti, l'uomo che fece condannare Microsoft dall'antitrust?
S, penso che sia l'uomo giusto per rimettere a posto l'Italia - 53.7%
No, meglio andare a votare e avere un governo "politico" - 37.3%
Non ho una mia opinione - 9.0%
  Voti totali: 1440
 
Leggi i commenti (72)
«Nonostante i ritardi, l'economia digitale rappresenta già il 2% del PIL dell'economia nazionale» - si legge nella lettera - «e, negli ultimi 15 anni, ha creato oltre 700.000 posti di lavoro. Internet non può essere più ignorata».

Né è pensabile rimandare ogni intervento a quando la crisi sarà passata, e non solo perché per allora il divario non farà che diventare più profondo: sviluppare la Rete avrebbe un effetto benefico sull'intera economia italiana.

Per questo l'IGF chiede che il governo «si impegni concretamente, anche attraverso la nomina di un ministro se necessario, per la piena implementazione di un'agenda digitale in conformità con quanto stabilito dall'Europa».

Oltre all'attuazione dell'agenda digitale, la lettera si sofferma a ricordare la necessità di garantire la neutralità della Rete e di definire «la conoscenza come bene comune globale».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

{piero}
Non solo internet, c'è anche il mancato riconoscimento della lingua italiana in ambito europeo, un fatto altamente discriminante per chi è il promotore dell'unione europea. Tutti i prodotti stranieri che entrano in italia devono riportare la traduzione ANCHE nella nostra lingua, sopratutto i software per computer, poi... Leggi tutto
17-11-2011 06:38

Te ne accorgerai nel mingere, diceva il socio di Dulcamara. Leggi tutto
15-11-2011 08:34

Se leggi l'ultima "manovra per la ripresa dell'economia" ti viene da ridere!!! NON ESISTE NESSUNA NORMA VALIDA PER LA RIPRESA! :lol: :lol: Ciao Leggi tutto
14-11-2011 16:42

Un altro degli innumerevoli fallimenti del governo uscente, il governo "delle tre I", di cui una era per l'appunto Internet, coi risultati visti... Ah no, scusate, mi smentisco da solo. Anzi, mi dichiaro autofrainteso. In ottemperanza al nuovo clima politico di collaborazione che deve circondare il nascituro governo di... Leggi tutto
14-11-2011 14:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il numero di multe per l'utilizzo di smartphone alla guida aumentato del 18% nel primo semestre 2017. Il direttore del servizio di Polizia Stradale propone il ritiro della patente fin dalla prima infrazione, con una sospensione di un minimo di 15 giorni. Sei d'accordo?
S
No

Mostra i risultati (2127 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics