Dal lievito potenziato al vaccino universale

Grazie alla biologia sintetica si apre la strada per sconfiggere le malattie.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-11-2011]

lievito vitayeast vaccino universale

Tutto è cominciato con del lievito geneticamente modificato, creato da alcuni studenti della Johns Hopkins University di Baltimora.

Facendo ricorso alla biologia sintetica, gli studenti hanno creato un lievito (ribattezzato VitaYeast) in grado di produrre beta-carotene e che può essere utilizzato per ottenere pane ricco di vitamina A.

L'obiettivo di tutto ciò è risolvere uno dei problemi più seri delle zone più povere: non soltanto la mancanza di cibo, ma la mancanza del cibo con i nutrienti indispensabili per sopravvivere.

La storia però non finisce con il successo della ricerca (gli studenti sono davvero riusciti a creare del pane che ha l'aspetto, il colore e l'odore del pane normale ma è ricco di vitamina A), ma prosegue con l'indiretta entrata in scena di Craig Venter.

Venter divenne particolarmente noto un anno fa per le sue ricerche sulla vita artificiale.

I ragazzi hanno infatti utilizzato un procedimento analogo a quello utilizzato allora da Venter, ma su un organismo molto più complesso di quello scelto dallo scienziato per i primi esperimenti.

Ed è proprio il processo il punto importante perché può portare alla creazione di microorganismi utili all'uomo.

Già oggi, per esempio, è possibile sequenziare in poche ore il DNA di un ipotetico virus influenzale: un "allarme pandemia" come quello generato dall'H1N1 oggi troverebbe i ricercatori in grado di rispondere più rapidamente, come ha spiegato Vittorio Sgaramella, del Centro Ricerche e Studi Agroalimentari del Parco Tecnologico Padano di Lodi, al Corriere della Sera.

Inoltre, l'obiettivo cui stanno lavorando le aziende farmaceutiche, proprio insieme al gruppo di Venter, è ancora più ambizioso: riuscire a creare un microorganismo innocuo ma che porti i "segni di riconoscimento" di diversi virus e batteri.

Iniettato in un essere umano, genererebbe le risposte immunitarie per tutti questi patogeni: in pratica, avremmo il vaccino universale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

in giro ci sono già almeno un miliardo di miliardi di miliardi di microorganismi che potrebbero dare origine a mutazioni pericolose. un più o uno meno non farebbe alcuna differenza :D
24-11-2011 10:38

A me fa un po' impressione il micro organismo innocuo che funge da vaccino. Non si tratta di una macchinetta che ingoiamo e che funzionerà sempre nello stesso modo, stiamo parlando di organismi viventi (milioni o miliardi di organismi viventi) che si riproducono e si adattano all'ambiente. Ci vuole un'incrollabile fiducia che una... Leggi tutto
23-11-2011 14:29

purtroppo motivi di salute mi tengono lontano da queste delizie, come anche dal pecorino sardo caciotta toscana asiago castelmagno robiola d'alba e via elencando ... :old:
23-11-2011 11:27

Anche il Grana Padano? ;-)
23-11-2011 10:36

A me il Parco Tecnologico Padano provoca una leggere inquietudine ... :incupito: :old:
23-11-2011 10:24

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (1640 voti)
Dicembre 2022
La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 8 dicembre


web metrics