Paura in aereo per l'iPhone che prende fuoco

L'iPhone di un passeggero inizia spontaneamente a emettere fumo ed emanare un bagliore rossastro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-11-2011]

iphone 4 fuoco aereo

Chi viaggia in aereo è ormai abituato a sentirsi raccomandare di spegnere il cellulare o, almeno, di impostarlo nell'apposita modalità (comunemente chiamata flight mode).

Tale precauzione serve a evitare interferenze con gli apparecchi di bordo (un'eventualità non impossibile): disattivando ciò che potrebbe costituire un pericolo, si possono usare tutte le altre funzioni in assoluta tranquillità.

Questo è quanto credeva anche un passeggero del volo australiano Regional Express ZL319, diretto da Lismore a Sydney, il quale stava utilizzando durante il viaggio il proprio iPhone 4. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4311 voti)
Leggi i commenti (5)
All'improvviso, come testimonia anche il comunicato ufficiale della compagnia aerea, lo smartphone «ha iniziato a emettere una quantità significativa di fumo denso, accompagnata da un bagliore rosso».

Il personale di volo è subito intervenuto e ha «estinto con successo» il bagliore, evitando qualsiasi danno a passeggeri ed equipaggio.

Ora però resta il mistero: come ha fatto l'iPhone a surriscaldarsi al punto da prendere quasi fuoco? Per ora, le autorità australiane stanno indagando sull'accaduto: l'iPhone è stato consegnato all'Australian Transport Safety Bureau per essere analizzato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

[img:96ff3d9822]http://www.tuttoandroid.net/wp-content/uploads/2010/12/milestone-2-esplode.jpg[/img:96ff3d9822] link ma che modello era? anche il mio primo cellulare era un motorola....il mattoncino! EDIT: ecco un esplosione di un "fiammante" galaxy s II... Leggi tutto
3-12-2011 09:47

Si devono fare certi paragoni e bisogna aprire gli occhi. La tecnologia col tempo progredisce e dovrebbe dare prodotti migliori, più affidabili e invece loro cosa fanno? Producono m....a a bassissimo costo ma a te la fanno pagare a peso d'oro. Basta farsi prendere per il c...o! Un po' di deflazione della domanda servirebbe a farli... Leggi tutto
2-12-2011 13:04

Non si possono fare questi paragoni, secondo me. Oggi, a causa di questa tecnologia spinta, i componenti vengono sfruttati al massimo e spesso il rischio è quello di "rottamare" presto l'oggetto. Non è un caso che i prodotti, in genere, di oggi durano molto meno di quelli di 20 e più anni fa.
2-12-2011 08:59

Non mi risultano onestamente casi di batterie bruciate con conseguente distruzione del telefono sicuramente per quello che riguarda Motorola che è ben più di Apple che produce e vende telefoni cellulari e quindi ha avuto ben più probabilità che certi incidenti, statisticamente, accadessero. Il mio primo motorola l'ho preso quando tu eri... Leggi tutto
2-12-2011 08:29

no, perchè esplodono anche cellulari di 600 euro di altre marche, come il droid 2. Spesso Apple riconosce la garanzia per questi casi, addirittura a volte anche se è scaduta. link La discussione garanzia mi fa venire in mente il recente caso del Nokia N900, prenotabile online a ottobre e consegnato a dicembre agli utenti, ma la... Leggi tutto
1-12-2011 10:31

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'EASA e la FAA hanno dato il via libera all'uso di tablet, cellulari e dispositivi elettronici in generale in aereo anche durante decollo e atterraggio. Secondo te...
...era ora: il divieto era ormai diventato un anacronismo da abolire.
...avrebbero dovuto mantenere il divieto: la sicurezza val bene qualche minuto di rinuncia al tablet.
...dovrebbero fare di più e liberalizzare anche la possibilità di telefonare.

Mostra i risultati (1358 voti)
Settembre 2021
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Windows 365 è già disponibile e costa meno di 30 euro al mese
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 settembre


web metrics